Skip to content

Sardegna

FRANCESCA SPANU
Servizio diabetologia PO S. Giovanni di Dio – AOU Cagliari
Via Ospedale 46 – 09124 Cagliari
Tel. 0706092358- Fax 0706092355
Email: francesca.sp@tiscali.it; fspanu@aoucagliari.it

Contatti: info@infomedica.com

Francesca Spanu – Lavoriamo per una diabetologia equa, giusta e accessibile

Francesca Spanu, del Servizio di diabetologia del PO S. Giovanni di Dio di Cagliari, è la nuova presidente della Sezione regionale Sardegna dell’AMD. Le idee sono chiare, pragmatiche, precise: “In questo biennio l’attività del Direttivo partirà dalla realtà diabetologica della Sardegna, in un ideale proseguimento del cammino percorso nei precedenti due anni”.

Presidente, una dichiarazione di intenti che traccia un percorso chiaro…
Come base abbiamo un’assistenza solidamente affidata agli specialisti, diffusa in tutta l’isola. Patrimonio di ogni diabetologo sardo è la gestione del diabete tipo 1, la cui incidenza è una caratteristica peculiare della nostra regione: la diagnosi e la presa in carico, mediante la costruzione di un percorso terapeutico personalizzato basato sull’educazione, con la necessaria conoscenza della tecnologia, attraverso lo screening e trattamento delle complicanze sono pane quotidiano nei nostri ambulatori. Su questa strada, già tracciata, intendiamo proseguire.

Come?
Partecipiamo attivamente alla vita dell’AMD nazionale. Il Direttivo regionale è stato impegnato nelle attività delle convention e nell’ultimo anno si stanno certificando tre nuovi formatori. Siamo poi presenti nella programmazione regionale della diabetologia: le attività della Consulta regionale e del Coordinamento interaziendale della diabetologia e delle MM contemplano come consulenti numerosi soci AMD…

Un impegno concreto…
In quest’anno la radicale trasformazione della sanità sarda, mediante la costituzione dell’azienda sanitaria territoriale unica, l’Azienda Tutela della Salute, ha reso ancora più pressante l’impegno nella costruzione di una rete diabetologica regionale. Siamo impegnati nel monitoraggio dei carichi di lavoro, delle procedure, degli esiti, condivisi a livello regionale. Abbiamo l’obiettivo di partecipare significativamente alla progettazione di un modello sostenibile di diabetologia.

Come gestire tutto ciò?
Con l’impegno e la partecipazione. Favorire, come intendiamo, l’implementazione delle équipe diabetologiche e il loro continuo aggiornamento professionale significa progettare programmi di formazione continua. Da essi scaturirà certamente un miglioramento della qualità dell’assistenza e della ricerca. Perseguiamo poi la collaborazione con le altre società scientifiche e con le associazioni che operano in campo diabetologico, cerchiamo e auspichiamo il confronto con le istituzioni. Il tutto finalizzato alla realizzazione di un’assistenza alla persona con diabete equa, giusta e accessibile.

Nel suo messaggio di insediamento ha parlato della raccolta dati. Da intendersi come?
I dati sono importanti. Riteniamo che uno di punti focali delle attività che ci proponiamo di realizzare sia proprio la corretta raccolta dei dati, una corretta implementazione dei flussi informativi. Sono questi che permettono di disegnare in modo adeguato progetti e trovare le possibili soluzioni ai problemi. In quest’ottica continueremo a sollecitare la partecipazione di tutti i centri sardi all’iniziativa Annali.

Per i soci?
Poniamo una particolare cura nell’apertura a nuovi soci, soprattutto se giovani ed entusiasti di proseguire il nostro cammino. Ovviamente, vorremmo ricoinvolgere anche i soci che negli anni passati sono stati meno presenti nella vita associativa. Che sono poi, i nuovi e i già soci, coloro che ci permetteranno di continuare a credere e lavorare per il consolidamento e il riconoscimento della peculiarità del diabetologo e di tutti gli operatori della diabetologia.

Come riassumere in un messaggio finale la sua presidenza?
Vogliamo in ogni modo fare sì che il mare che ci circonda custodisca le nostre peculiarità e contemporaneamente permetta una comunicazione osmotica con tutti i colleghi delle altre regioni. Il nostro sentiero si interseca con i sentieri percorsi dalla diabetologia in tutta Italia: ci auguriamo che sia un cammino fruttuoso, coinvolgente e soddisfacente per tutti!


Archivio interviste presidenti »

Presidenza, Consiglio, Referenti

Presidente

Francesca Spanu – Cagliari
Servizio diabetologia PO S. Giovanni di Dio – AOU Cagliari
Via Ospedale 46 – 09124 Cagliari
Tel. 0706092358- Fax 0706092355
Email: francesca.sp@tiscali.it; fspanu@aoucagliari.it

Vice presidente

Gianfranco Madau – Oristano
UO Diabetologia – Osp. San Martino
Tel. 0783317298
Email: gianfrancomadau@tiscali.it

Segretaria

Tiziana Congiu – Lanusei (OG)
Email: tizicongiu80@gmail.com

Consiglieri

Paola Pisanu – Muravera (CA)
Email: papisanu@gmail.com

Ilaria Pelligra – Iglesias (CI)
Email: ilapelligra@gmail.com

Antonello Carboni – Olbia
Email: antocarb@tiscali.com

Referente sito

Paola Pisanu – Muravera (CA)
Email: papisanu@gmail.com

BREVE STORIA DELL’AMD SARDEGNA

La sezione regionale dell’AMD è stata istituita ufficialmente nel 1991 dopo alcuni anni in cui esisteva solo un rappresentante regionale di nomina centrale.

  • Nel 1991 a seguito della costituzione in sezione, si sono svolte le prime elezioni con la nomina del primo presidente regionale nella persona di Mario Manai

  • Nel 1995 è presidente della sezione regionale Elio Sechi

  • Nel 1995 Mario Manai viene eletto consigliere nazionale per il quadriennio 1995-1999

  • Nel biennio 1999-2001 è presidente regionale Alfonso Gigante, nello stesso anno si è svolto in Sardegna a Chia Laguna il congresso nazionale della AMD

  • Nel 2001 il presidente regionale è Angelo Corda che per rinuncia da parte del presidente eletto ha proseguito il suo mandato oltre il termine

  • Nel 2001 Stanislao Lostia è stato eletto consigliere nazionale per il quadriennio 2001-2005

  • Dal mese di febbraio 2004 è presidente regionale Rocco Cirillo che ha concluso il mandato dopo un anno.

  • Nel biennio 2005-2007 è Gisella Meloni la prima presidente donna dell’AMD Sardegna, con un direttivo composto esclusivamente da donne.

  • Nel 2005 Luciano Carboni è stato eletto consigliere nazionale per il quadriennio 2005-2009

  • Nel 2007-2009 è presidente Maria Franca Mulas, che oltre alla presidenza della AMD regionale ha avuto l’incarico di coordinare la Consulta dei Presidenti regionali

  • Per il biennio 2009-2011 il presidente regionale è Alessandro Gentilini

  • Nel 2009 Maria Franca Mulas viene eletta consigliere nazionale per il quadriennio 2009-2012

  • Nel 2011-2013 Giancarlo Tonolo è il presidente della sezione regionale.

  • Per il biennio 2013-2015 il presidente regionale è Alfonso Gigante

  • Nel 2015 Giacomo Guaita è il presidente della sezione regionale oltre che Coordinatore della Consulta dei Presidenti regionali

  • Nel 2015 Alfonso Gigante è eletto consigliere nazionale per il quadriennio 2015-2019.

Prossimi congressi

17-18 novembre 2017 – Alghero ( SS)

XIX RIUNIONE SCIENTIFICA ANNUALE REGIONALE
AMD-SID SARDEGNA

Orari e sede dell’evento: Alghero, Hotel Catalunya

Promotore: AMD Sezione Sardegna

Segreteria organizzativa:
FMR e Across Sardinia Congressi
Tel. 079.2010120 – Fax. 079.2010653 – Cell. 320.5692061
Email: silvia.solinas@acrosscongressi.com

Crediti ECM: 6,3

Scarica il programma


Congressi svolti

Modulo 1: 26-27 maggio 2017 | Modulo 2: 30 giugno – 1 luglio 2017 – Bonarcado (OR)

CARBOCOUNTING: UN’ESPERIENZA PER CONTARE, UN’ESPERIENZA PER INSEGNARE

Orari e sede dell’evento:
– Modulo 1: dalle ore 10 del 26 maggio alle ore 13 del 27 maggio
– Modulo 2: dalle ore 10 del 30 giugno alle ore 13 dell’1 luglio
– Hotel Sa Mola – via Superga snc – 09070 Bonarcado (OR)

Promotore: AMD sezione Sardegna

Segreteria organizzativa:
Across Sardinia Congressi
Tel. 079.2010120 – Fax. 079.2010653 – Cell. 320.5692061
Email: silvia.solinas@acrosscongressi.com

Crediti ECM: 23,4

Scarica il programma

 

18 giugno 2016
Nuoro
Sala Congressi Euro Hotel
AME-AMD

ENDOCRINOLOGIA 2.0: ORMONI, DIABETE E METABOLISMO Convegno regionale AME-AMD18 giugno 2016 Nuoro – Sala Congressi Euro Hotel AME-AMD

I Sessione

  • Ipotiroidismo e formulazioni con levotiroxina: quali opzioni oggi (L. Deiana)
  • Novità nel trattamento dell’osteoporosi e dell’osteopatia diabetica (R. Angioni)
  • Diabete mellito ed autocontrollo strutturato, dal Prisma alla razionalizzazione della spesa (F. Spanu)

II Sessione

  • Gestione ambulatoriale delle ipercolesterolemie: dalle statine alle nuove terapie (G. Pes)
  • Deficit ipofisari dell’adulto: aggiornamenti sulla terapia sostitutiva con GH (F. Pigliaru)
  • Terapia nutraceutica nella PCOS: “i non farmaci” (M. Mastinu)

III Sessione

  • Tra inibitori della DDP4 e analoghi del GLP1 nella gestione del diabetico over 65 (A. Gigante)
  • Management del tumore differenziato della tiroide (G. Baghino)
  • Orizzonti terapeutici nella gestione dell’iposurrenalismo (A. Delitala)

IV Sessione

  • L’impiego della nutraceutica nel paziente con sindrome metabolica (F. Tolu)
  • Il bioequivalente in Endocrinologia: opzione possibile? (A. Lai)
  • AME flash: terapia dell’Insulino-resistenza (M.F. Angius)
  • AME flash: terapia dell’Ipercortisolismo (G. Fanciulli)
  • AME flash: terapia dell’Acromegalia (P. Epaminonda)

30-31 ottobre 2015
Portoscuso (CA)
Hotel Lido degli Spagnoli
AMD Sardegna SID Sardegna

GOVERNO CLINICO IN DIABETOLOGIA: PRESENTE E FUTURO NELLA REALTÀ SARDA
XVII riunione scientifica annuale regionale AMD SID Regione Sardegna

Venerdì 30 ottobre 2015
I SESSIONE: Alcuni tasselli nel governo clinico per la diabetologia sarda

  • Il coordinamento interaziendale in Assessorato (M.A. Spanu – I. Pelligra)
  • L’importanza della Certificazione UNI EN ISO 9001 in 2 esperienze a confronto: Lanusei e Olbia (G. Meloni, M.F.Angius, A. Carboni)

II SESSIONE: Il governo clinico nell’ambito terapeutico

  • Farmaci orali, Insuline e altri farmaci per via iniettiva: Il timone della Terapia Personalizzata (M. Gallo)
  • Modalità prescrittiva secondo il Piano AIFA: Luci e ombre tra appropriatezza e rimborsabilità (R. Candido)

III Sessione: La SID Sardegna si racconta…

  • ..la parola ai giovani dell’attuale Direttivo Regionale (M. Mastinu, F. Scano, L. Perra)

TAVOLA ROTONDA: Governo clinico e diabete

  • La specialistica ambulatoriale e il team diabetologico (P. Pisanu)
  • Il medico di medicina generale e la gestione integrata (M. Martinetti)
  • Il team allargato: l’esperienza associazionistica in diabete Italia (R. Trentin)

IV SESSIONE: Governo clinico e innovazione

  • Innovazione Tecnologica: la personalizzazione della terapia insulinica e il Data Management (P. Ponzani)
  • Innovazione Farmacologica: la terapia con SGLT2 (G. Santantonio)

Comunicazioni scientifiche

Sabato 31 ottobre 2015

I SESSIONE: Modalità di attuazione del governo clinico in diabetologia

  • Il Piano Nazionale del Diabete e l’organizzazione del sistema (M.F. Mulas)
  • La DIABETES INTELLIGENCE AMD: un modello di Business Intelligence per la valutazione delle attività diabetologiche (N. Musacchio)
  • I sistemi organizzativi Aziendali dei SSR in Italia. Il peso dell’organizzazione: Esperienza in ASL 7 (A. Onnis)

II SESSIONE: La Rete diabetologica in Sardegna

  • Utopia o realtà possibile? (g. Tonolo)
  • L’impegno del Direttivo AMD (F. Spanu, M.F Angius, Paola Pisanu, Francesco Tolu)
  • Intervento Straordinario del Dott. G. Sechi

19 settembre 2015
Cagliari – Hotel Holiday Inn
AMD Sardegna

IL CONTRIBUTO DELLE INNOVAZIONI TECNOLOGICHE IN AMBITO DI AUTOMONITORAGGIO GLICEMICO (SMBG) PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITÀ DI VITA DELLA PERSONA CON DIABETE

  • L’Automonitoraggio glicemico e la terapia insulinica: risvolti psicologici alla diagnosi e nelle fasi successive nella persona affetta da diabete mellito tipo 1 (M. Ghiani)
  • Ruolo terapeutico dell’automonitoraggio glicemico alla luce delle raccomandazioni intersocietarie (A. Gentilini)
  • Mandato per il lavoro di gruppo: “Come motivare il paziente ad un idoneo automonitoraggio glicemico” (G. Guaita)
  • Accuratezza e Precisione del dato glicemico: la norma ISO 15197 (A. Manconi)
  • L’automonitoraggio e le nuove tecnologie: contributo al miglioramento della gestione del diabete (V. Cambuli)
  • Mandato per il lavoro di gruppo: “Automonitoraggio e Tecnologia per il miglioramento della qualità di vita; pro e contro” (G. Guaita)