Skip to content

Toscana

GRAZIANO DI CIANNI
UOC Diabetologia e Malattie Metaboliche, PO ASL 6
Livorno
Email: g.dicianni@usl6.toscana.it

 

Congressi e corsi
Archivio

 

Graziano Di Cianni – Disegnare in una nuova cornice

L’obiettivo del Direttivo per il biennio 2015-2017 è chiaro: “Dobbiamo inserirci bene nel sistema di cui la riforma ha tracciato solo la cornice e nemmeno i contorni”, come afferma il presidente Graziano Di Cianni. Una riforma condotta nella direzione giusta, ricca di opportunità ma piena di incognite e di potenziali pericoli per la diabetologia.

Per il Direttivo della Sezione regionale toscana di AMD, insediatosi a maggio 2015, la sfida è chiara: governare il cambiamento imposto dalla riforma dell’assistenza regionale che riduce le Asl da 15 a 3 e le affianca alle tre Aziende ospedaliere universitarie di Pisa, Siena e Firenze.

“Non possiamo certo definire questa riforma un attacco alla Diabetologia”, esordisce Graziano Di Cianni, responsabile della UOC di Diabetologia e Malattie metaboliche della ex Asl 6 di Livorno, ora parte della Azienda della Toscana nord-occidentale. “Anzi, per molti versi la riforma è coerente con un assunto condiviso in AMD: la Diabetologia si ‘fa’ sul territorio. In Toscana sono rimaste 4 UOC e molte SSD, si fanno dei concorsi per ruoli apicali. Ci sono state delle difficoltà, ma tutto sommato non si può parlare di un attacco alla diabetologia come avviene in altre Regioni. I rischi però esistono”, ammonisce Di Cianni, “perché la riforma disegna una cornice, ma non traccia né i contorni dei percorsi assistenziali che bisognerebbe seguire, né una procedura e dei principi per progettarli. Si parla di dipartimenti aziendali e interaziendali ma concretamente, per fare un esempio, chi seguirà il paziente complesso? Non si capisce. Con la riforma, la diabetologia entra interamente nel dipartimento delle specialità territoriali. Dovremo riprogettare quei percorsi di collaborazione con gli oculisti, i nefrologi, i cardiologi e via dicendo, che avevamo già impostato. Noi di AMD siamo in grado di farlo, abbiamo una cultura della collaborazione e della progettazione di servizi multi-disciplinari, anzi è un po’ la ‘specialità della casa’. Potremo rivendicare e mettere in atto questa cultura o subiremo delle invasioni di campo come è avvenuto in altre regioni? Spero di no ma non posso escluderlo”.

In un dipartimento con centinaia di professionisti sarà importante ma difficile mantenere l’identità della diabetologia come specialistica interdisciplinare. Non aiuta l’autonomia data alle tre aziende ospedaliere universitarie (nel progetto iniziale anche queste dovevano entrare nelle ‘grandi ASL’) che rende per qualche verso più difficile la creazione di percorsi interaziendali.

Nel rapporto con i medici di medicina generale, dopo qualche difficoltà, la collaborazione continua. Sulla carta la riforma della medicina primaria è perfetta ma è ben lungi dall’essere completa. Le ‘Case della salute’ sono sporadiche: a Livorno su 150 MMG solo 30 sono inquadrati in strutture di nuovo tipo e quasi tutti continuano fisicamente a lavorare nel loro studio. “La medicina di iniziativa è una realtà nei fatti ancora sporadica, il chronical care anche”, elenca Di Cianni che riconosce tuttavia alla Regione di avere identificato i problemi ed elaborato delle soluzioni appropriate. “Per esempio la Regione non solo ha recepito il Piano Nazionale Diabete ma ha anche stanziato quasi mezzo milione di euro per progetti tesi a creare una rete diabetologica regionale”.

“Insomma, occorrerà muoversi con attenzione perché il diavolo sta nei dettagli. E occorrerà anche dare ‘carne e ossa’ alla Diabetologia, assistendo i giovani endocrinologi interessati a ‘fare diabetologia’ con borse di studio e incarichi e promuovendo il rinnovo anche anagrafico della specialistica. “Sono anni che non si fanno concorsi per l’assunzione di diabetologi!” lamenta Graziano Di Cianni.

In questo biennio di messa a punto del sistema, AMD sa di potersi muovere di concerto con OSDI, ADI, SIMG e ovviamente con la federazione delle associazioni fra persone con diabete. L’autonomia concessa alle tre aziende universitarie potrebbe sottolineare le differenze di cultura fra una parte di SID e AMD ma si riuscirà sicuramente, confida Di Cianni, a mantenere una unità di intenti e di rappresentanza sfuggendo a derive che sono ormai un ricordo.

Presidenza, Consiglio, Referenti

Presidente

Graziano Di Cianni
UOC Diabetologia e Malattie Metaboliche
Presidio Ospedaliero
ASL 6 – LIVORNO
Tel. 0586/223367 – 223664 Fax: 0586/223380
Email: g.dicianni@usl6.toscana.it

Vice presidente

Alberto Di Carlo – Lucca
Email: a.dicarlo@uslnordovest.toscana.it

Segretario

Daniela Cannistraro – Cecina
Email: dott.d.cannistraro@tiscali.it

Consiglieri

Alice Cadirni – Prato
Email: alicecadirni@yahoo.it

Maria Laura De Feo – Empoli
Email: marialaura.defeo@usl11.toscana.it

Anna Leopardi – Firenze
Email: anna.leopardi@asf.toscana.it

Andrea Marcocci – Montepulciano
Email: andreamarcocci@virgilio.it

Laura Sambuco – Grosseto
Email: l.sambuco@usl9.toscana.it

Referente sito

Alice Cadirini
Email: alicecadirni@yahoo.it

BREVE STORIA DELL’AMD TOSCANA

 

La prima assemblea si svolse a Firenze nel marzo 1990.

La fondazione della Sezione Regionale è avvenuta il 17 aprile 1990 presso il notaio Guidugli a Seravezza; soci fondatori: prof. Ugo Bisacchi, dott. Mauro Rossi, dott.ssa Lucia Amadei.

I presidenti

  • Mauro Rossi, Grosseto, 1990-1993
  • Adolfo Arcangeli, Prato, 1993-1997
  • Francesco Galeone, Pescia, 1997-2001
  • Cristiana Baggiore, Firenze, 2001-2003
  • Rosa Maria Meniconi, Lido di Camaiore, 2003-2005

I vicepresidenti

  • Ugo Bisacchi, Firenze, 1990-1993
  • Mario Lupi, San Miniato, 1993-1997
  • Cristiana Baggiore, Firenze, 1997-2001
  • Rosa Maria Meniconi, Lido di Camaiore, 2001-2003
  • Mauro Rossi, Grosseto, 2003-2005

Gli eventi (congressi regionali o di formazione)

  • 1° incontro regionale AMD – Castiglion della Pescaia, 29 giugno 1990
  • 2° incontro regionale AMD – Montecatini Terme, 8 aprile 1991
  • 3° incontro regionale AMD – Lucca, 11 marzo 1992
  • Primo incontro periodico congiunto SID-AMD – Firenze, 26 novembre 199
  • “Diabete e gravidanza” AMD-SID – Terme di Petriolo (GR), 15 ottobre 1994
  • “Attualità in tema di nefropatia diabetica” SID-AMD – Siena, 29 aprile 1995
  • “Telemonitoraggio del diabete” AMD – Prato, 13 luglio 1995
  • “Assistenza diabetologica nella realtà regionale toscana alla luce dei principi di VRQ e dei DRGs” AMD-SID – Arezzo, 2 dicembre 1995
  • “Diabete e Chirurgia” SID-AMD – Lido di Camaiore, 4 maggio 1996
  • “Teamwork e qualità dei servizi in diabetologia” AMD – Sesto Fiorentino, 18 gennaio 1997
  • “La diagnostica della neuropatia diabetica” AMD – Montecatini, 5 aprile 1997
  • “Le emergenze metaboliche acute nel diabete” SID-AMD – Pisa, 24 aprile 1997
  • “La verifica e revisione di qualità nei Servizi di Diabetologia in Toscana” AMD, Prato, 12 giugno 1997
  • “La dieta nel diabete” AMD-SID – Lucca, 18 aprile 1998
  • “Accreditamento dei Servizi di Diabetologia” AMD – Montecatini, 29 giugno 1998
  • “La metodica doppler nel paziente diabetico” AMD – Montecatini, 31 ottobre 1998
  • “La sindrome metabolica” SID-AMD – Firenze, 24 aprile 1999
  • “La sindrome metabolica: il ruolo dell’educazione” AMD-SID – Cinquale (Massa), 26 giugno 1999
  • “Diabete e Giubileo” anno 2000 AMD – Pistoia, Conferenza stampa 30 novembre 1999 – In tutta la Regione per tutto l’anno, rete di assistenza volontaria ai pellegrini diabetici
  • “La medicazione nella terapia del piede diabetico” AMD – Montecatini Terme, 11 marzo 2000
  • “Modelli educativi e percorsi assistenziali: l’esperienza toscana” AMD-SID – Livorno, 17 giugno 2000
  • “Diabete ed attività fisica” AMD-SID – Prato, 2 dicembre 2000
  • “Attualità e prospettive terapeutiche del diabete mellito tipo 2” SID-AMD – Pisa, 9 giugno 2001
  • “Donna, metabolismi e diabete. Malattia diabetica e condizione femminile” AMD-SID – Firenze, 8 giugno 2002
  • “Oltre la glicemia” AMD – Firenze, 3 ottobre 2003
  • “La prevenzione del diabete, un impegno comune” SID-AMD – Grosseto, 12 dicembre 2003
  • “I DRGs ed i LEA in Diabetologia” AMD – Montecatini, 20 febbraio 2004

Congressi nazionali

  • XI Congresso nazionale AMD – Montecatini Terme, 28-31 maggio 1997

CSR (Centro Studi e Ricerche)

  • 2° Convegno nazionale – Lucca, 14-16 ottobre 2004

Percorsi di eccellenza (accreditamento professionale)

  • Sperimentali strutture diabetologiche di Prato, Grosseto
  • Ufficiali strutture diabetologiche di Livorno, Pescia, Lido di Camaiore

Regolamento del Consiglio Direttivo

  • Nel 2001 l’Assemblea AMD ha approvato un Regolamento di attività del CDR.

Commissione per le attività diabetologiche regionali

  • Componenti ufficiali AMD: Arcangeli, Galeone, Meniconi

  • I prodotti e le delibere realizzate sono un riferimento a livello nazionale

Componenti del Consiglio Direttivo Nazionale

  • Dott. Mauro Rossi, 1993-1997

  • Dott. Adolfo Arcangeli, 1997-2001

  • Dott. Francesco Galeone, 2001-2005

Consulta dei presidenti regionali

Dott.ssa Rosa Maria Meniconi, Coordinatore (gennaio 2004-maggio 2005)

Scuola Formazione AMD

  • Iscritti all’albo formatori: Arcangeli, Galeone, Baggiore, Bertolotto, Sergi, Meniconi, Ianni

Attuali gruppi di studio nazionali

  • ETS: Galeone

  • Agenzia Qualità: Arcangeli e Ianni (gruppo modelli assistenziali)

  • AMDcomunicAzione: sito AMD: Galeone (bollettino elettronico), Meniconi (rapporti con la Consulta)

  • Scuola AMD: Arcangeli, Sergi

  • ECM a distanza per via elettronica: Galeone

Rapporti con altre associazioni

  • In questi anni sono stati instaurati rapporti con OSDI (Operatori Sanitari di Diabetologia), con le Associazioni dei pazienti, con la SID.

Prossimi congressi

2 dicembre 2017 – Lucca

CONGRESSO DELLA DIABETOLOGIA TOSCANA AMD-SID-FTD – LA SFIDA AL DIABETE: “EDUCARE E PREVENIRE”

Orari e sede dell’evento: Lucca, Real Collegio, Piazza del Collegio 13

Promotore: AMD Sezione Toscana

Segreteria organizzativa:
FMR srl
Tel. 059.350201
Email: mroncaglia@fmrweb.it

Crediti ECM: 4,2

Scarica il programma

Presto online