Skip to content

Diabete No Grazie

Sei a rischio di diabete? Fai attenzione anche ai grassi!

L’assunzione di burro e formaggio, piuttosto che di yogurt, pare associarsi a un minor rischio di diabete.
A cura di Alessandra Clerico

Da tempo è nota l’associazione tra apporto di grassi con la dieta e malattie cardiovascolari, ma non è così chiaro se tale relazione esista anche per il diabete.

A tale scopo, alcuni ricercatori spagnoli hanno analizzato un gruppo di soggetti appartenenti allo studio PREDIMED (prevenzione primaria degli eventi cardiovascolari con la dieta mediterranea). L’analisi ha coinvolto 3349 persone senza diabete e, mediante appositi questionari, sono state raccolte informazioni dettagliate sull’apporto qualitativo e quantitativo di grassi con la dieta sia all’inizio dello studio sia annualmente durante il periodo di osservazione, durato in media 4 anni.

L’analisi dei questionari ha evidenziato che i soggetti che assumevano abitualmente una più elevata percentuale di grassi animali erano esposti a un più elevato rischio di sviluppare diabete rispetto ai soggetti abituati a una più bassa assunzione degli stessi grassi. In particolare, il consumo di una porzione giornaliera di burro e formaggio era associata a un maggior rischio di sviluppare diabete tipo 2, mentre il consumo di yogurt era associato a un rischio inferiore.

Gli autori dello studio hanno quindi concluso che l’assunzione di grassi saturi, ovvero quelli derivanti da carni grasse, insaccati, fritture di ogni tipo, burro, strutto, margarine, panna e insaccati, si dimostrerebbe associata a un aumento di incidenza di diabete, mentre l’assunzione di yogurt sarebbe associata a un minor rischio.

Am J Clin Nutr 2017;105:723-735