luglio 29, 2019 Alice Lione

Non c’è niente di meglio di un bicchiere di acqua fresca

Oltre a causare importanti rialzi glicemici nelle persone affette da diabete, gli zuccheri contenuti nella maggior parte delle bibite e dei succhi potrebbero accelerare l’accumulo di grasso negli organi, aumentando in tal modo il rischio di tumori: per spegnere la sete, non c’è niente di meglio di un bel bicchiere d’acqua fresca…
a cura di Marcello Monesi

Leggi

giugno 3, 2019 Alice Lione

Corri lontano dal diabete

Praticare attività fisica fa bene ed è ampiamente dimostrato che aiuta a previene il diabete. Ma secondo alcuni studi, in soggetti in ottima salute, dedicare il tempo libero alla corsa costituirebbe una strategia di prevenzione ancora più efficace.
a cura di Alessandra Clerico

Leggi

maggio 6, 2019 Alice Lione

La dieta per un mondo più sano

Più che proibire il pessimo cibo, più importante sarebbe promuovere gli alimenti (frutta, verdura, legumi, cereali, latte, frutta secca, fibre, calcio, pesce ricco in omega-3) che mantengono in salute noi e preservano il nostro pianeta…
a cura di Marcello Monesi

Leggi

marzo 11, 2019 Alice Lione

Bevande energetiche: una miscela esplosiva

Si rafforzano le evidenze secondo le quali le bevande energetiche attualmente in commercio possano provocare effetti negativi sulla pressione sanguigna, sul cuore e sulla produzione di insulina.
a cura di Alessandra Clerico

Leggi

febbraio 25, 2019 Alice Lione

La dolce pancetta…

I dati di un recente studio evidenziano che il contenuto di grasso viscerale ed epatico aumenta con il consumo di snack dolci, mentre si riduce con l’assunzione di alimenti vegetali.
a cura di Emanuela Zarra

Leggi

gennaio 14, 2019 Alice Lione

Dolcificare o zuccherare?

Pur in attesa di ulteriori studi, una recente revisione della letteratura suggerisce, per i prodotti alimentari, un potenziale beneficio derivante dalla sostituzione degli zuccheri comuni con dolcificanti non zuccherini, così da ridurre i rischi di diabete, sovrappeso, obesità e malattie cardiovascolari.
a cura di Francesco Romeo

Leggi

dicembre 3, 2018 Alice Lione

La dolce notte…

Il lavoro notturno, il fumo, il sovrappeso, la poca attività fisica e l’alimentazione non corretta aumentano il rischio di diabete.
a cura di Lucia Briatore

Leggi

ottobre 18, 2018 Alice Lione

Ancora non sapevamo che gli omega-3…

Uno studio ha indagato sulla possibile associazione tra utilizzo di omega-3 e sintomi correlati all’ansia, scoprendo l’effetto “ansiolitico” degli acidi grassi polinsaturi…
a cura di Alessandra Clerico

Leggi

settembre 24, 2018 Alice Lione

Fatti mandare dalla mamma…

Secondo un’ampia ricerca che ha coinvolto oltre 130.00 pazienti di 21 paesi, il consumo di latticini non dovrebbe essere scoraggiato, andrebbe anzi promosso, in particolar modo nei paesi meno industrializzati, dove tali alimenti sono assunti in minore quantità.
a cura di Marcello Monesi

Leggi

luglio 5, 2018 Alice Lione

Il lavoro mi uccide…

Un recente studio sottolinea l’associazione tra stress da lavoro e progressione della malattia cardiometabolica. I risultati incoraggiano a ridurre la tensione e lo stress indotto dal lavoro in persone già affette da patologie cardiometaboliche.
a cura di Francesco Romeo

Leggi

giugno 11, 2018 Alice Lione

Non più di un bicchiere….

Il consumo di alcol ha effetti controversi sul rischio di malattia cardiovascolare; in qualsiasi caso, i risultati di una recente indagine rafforzano il razionale delle politiche mirate a ridurre e moderarne l’abitudine.
a cura di Sara Colarusso

Leggi

maggio 24, 2018

Cammina e non ti fermare!

La riduzione dell’attività fisica e l’aumento della sedentarietà causano danni metabolici e alterano la composizione corporea: gli effetti su soggetti con e senza famigliarità di primo grado per DMT2.
a cura di Alessandra Clerico

Leggi

maggio 2, 2018

Chi cammina in fretta rallenta i rischi per la salute

Un nuovo studio conferma che i soggetti anziani ipertesi che praticano la camminata con andatura sostenuta quale all’esercizio fisico regolare sono meno esposti ai rischi cardiovascolari rispetto ai loro coetanei che praticano la camminata a ritmo lento, e hanno una riduzione del 19% del rischio di ricovero.
A cura di Marcello Monesi

Leggi

aprile 16, 2018

Sovrappeso nell’infanzia e rischio di diabete? Non tutto è perduto

Un nuovo studio sottolinea che il trattamento del sovrappeso prima della pubertà “annulla” l’effetto negativo del sovrappeso infantile e riduce il rischio di diabete in età adulta, mentre lo sviluppo di sovrappeso dopo la pubertà aumenta tale rischio.
A cura di Lucia Briatore

Leggi

aprile 3, 2018

Il miracolo della curcuma: mito o realtà?

La curcumina, se piace, usiamola in cucina: ma sperare di servire in tavola un elisir di lunga vita rischia di diventare una deludente illusione in un falso antidoto contro le malattie croniche e il naturale incedere della vita.
A cura di Francesco Romeo

Leggi

marzo 1, 2018

Vitamine, sali minerali: gli integratori. Che cosa è bene sapere

L’assunzione di integratori non sostituisce in alcun modo una dieta sana e bilanciata, e i medici devono informare quali siano i vantaggi derivanti dall’assumere vitamine e sali minerali con gli alimenti piuttosto che con gli integratori, indicati in particolari categorie di persone per le quali la normale alimentazione potrebbe esserne carente.
A cura di Alessandra Clerico

Leggi

febbraio 1, 2018

Attività fisica e diabete

1 febbraio 2017 – Ovviamente l’attività fisica è la chiave di volta per la salute dell’Homo sedentarius del terzo millennio. Prevenzione per chi è sano, componente terapeutica per chi è malato. Panacea per tutte le patologie, o quasi…
A cura del gruppo AMD ComunicAzione

Leggi

dicembre 3, 2017

Meno sale e meno sale… la pressione!

Nelle persone a rischio di ipertensione arteriosa, una dieta bilanciata e con poco sale è in grado di prevenire o ritardare il ricorso ai farmaci.
A cura di Marcello Monesi

Leggi

novembre 13, 2017

Alzati e cammina!

L’attività fisica regolare è un caposaldo fondamentale per una buona salute; quando non si riesce a praticare per vari motivi (lavoro, famiglia, problemi fisici, ecc.), è comunque importante evitare lunghi periodi di sedentarietà e alzarsi almeno ogni 30 minuti.
A cura di Lucia Briatore

Leggi

ottobre 30, 2017

Una camminata allunga la vita

Camminare, un’attività gratuita che si può fare ovunque, fa bene e allunga la vita: possono essere sufficienti 2 ore alla settimana, ma se si raggiungono o superano le 6 ore settimanali la mortalità cala del 20 e del 22%…
A cura di Eugenio Alessi

Leggi

ottobre 16, 2017

Zucchero: dolce veleno?

Un libro di un importante giornalista scientifico statunitense racconta la storia dello zucchero e delle sue implicazioni politiche e di salute, in particolare per il diabete: un quadro desolante e preoccupante…
A cura di Francesco Romeo

Leggi

settembre 22, 2017 GM

Chi dorme… non piglia chili!

Relazione fra durata del sonno e obesità infantile: i risultati di una rassegna sistematica presumono che la durata del sonno possa influenzare in maniera significativa l’aumento di peso nei bambini, anche se non tutti i meccanismi per i quali ciò avviene sono noti.
A cura di Francesco Romeo

Leggi

settembre 15, 2017

Il buongiorno si vede dal mattino…

La colazione parrebbe influenzare il rimo e l’attività dei geni che regolano la glicemia postprandiale, sia in persone sane sia in persone con diabete.
A cura di Alessandra Clerico

Leggi

luglio 25, 2017

Beviamoci un caffè!

Le evidenze scientifiche di due studi ci confermano che l’assunzione regolare di moderate quantità di caffè (fino a 3-4 tazzine al giorno) non solo non rappresenta un problema per la salute, ma può essere prevista in una dieta salutare.
A cura di Marcello Monesi

Leggi

luglio 24, 2017

Mangiare meglio fa vivere più a lungo

I risultati di un nuovo studio dicono che un miglioramento, anche moderato ma mantenuto nel tempo, nella qualità della dieta, incrementando il consumo di cereali integrali, verdura, frutta, pesce e grassi “buoni”, può essere in grado di ridurre la mortalità, anche se avviene in età adulta e indipendentemente dalle variazioni del peso corporeo.
A cura di Eugenio Alessi

Leggi

luglio 10, 2017 GM

Il cibo e i geni: ci sono interazioni?

Sebbene in letteratura esistano studi che avrebbero identificato in alcuni tipi di interazioni macronutrienti-geni un rischio di sviluppare DMT2, queste stesse interazioni per il momento non sono state riconfermate nello studio EPIC-InterAct, sottolineando quanto sia sempre importante ripetere in modo indipendente le valutazioni emerse in singoli studi.
A cura di Alessandra Clerico

Leggi

maggio 22, 2017

Noi e i nostri batteri

La flora batterica intestinale – il “microbiota” – si sposta ritmicamente, seguendo precisi ritmi giorno-notte e influenzando l’attività dei nostri organi. Anche del fegato, che metabolizza i farmaci. Comprendere meglio i ritmi del microbiota potrebbe consentire una migliore somministrazione delle cure migliorandone l’efficacia.
A cura di Alessandra Clerico

Leggi