Skip to content

Diabete No Grazie

Prevenzione e dintorni

Dialoghi, interviste, spunti utili

News

Video Slow Food

Spunti dalla letteratura

CONOSCI IL DIABETE? Partecipa alla survey

Diabete.it

Dossier - Le normative per il diabete

EBM

Farmaci

Il cuore del problema

Interviste

Strumenti

Un sostituto a basso costo dello zucchero aumenta il rischio di diabete

Esiste una forte correlazione fra l’incidenza del diabete di tipo 2 il consumo di sciroppo di granoturco ad alto contento di fruttosio (HFCS in sigla inglese). Ovviamente nessuno compra o ordina al bar questo sottoprodotto della lavorazione delle pannocchie peraltro talmente dolce da essere immangiabile, ma le industrie alimentari ne fanno largo uso nelle bevande […]

Esiste una forte correlazione fra l’incidenza del diabete di tipo 2 il consumo di sciroppo di granoturco ad alto contento di fruttosio (HFCS in sigla inglese). Ovviamente nessuno compra o ordina al bar questo sottoprodotto della lavorazione delle pannocchie peraltro talmente dolce da essere immangiabile, ma le industrie alimentari ne fanno largo uso nelle bevande e nei prodotti dolci come sostituto dello zucchero da barbabietola o di canna. Negli Usa si calcola che il consumo medio sia di 25 chili annui: pro capite, mezzo chilo alla settimana.
Essendo un prodotto sottoposto a quote e dazi è possibile conoscere con esattezza il consumo di questa sostanza in molti Paesi. Uno studio svolto su dati di 43 nazioni ha rilevato che l’incidenza del diabete è del 20% più alta nei Paesi che consumano grandi quantità di HFCS. “E questo dato si aggiunge a una crescente mole di studi che indicano come il consumo di questa sostanza porti a conseguenze negative sulla salute distinte e più gravi rispetto al consumo di zucchero”, ha detto Michael Goran, del Dipartimento di medicina della Prevenzione della University of Southern California. coautore dello studio. Si tratta infatti di una sostanza molto più ricca di fruttosio rispetto al tradizionale zucchero e il fruttosio segue nel metabolismo una via diversa dal glucosio. E’ interessante notare che fra le nazioni ad alto consumo di HFCS e quelle a basso consumo l’incidenza dell’obesità non varia ma quella del diabete sì.
Per la cronaca l’Italia con 0,41 chili anno pro capite è fra i Paesi a consumo medio di HFCS: superiore a Svezia (zero), Francia (0,14) e Regno Unito (0,38) ma sotto la Spagna (1,38). In linea generale il consumo di questo sostituto a basso costo dello zucchero è in crescita nei Paesi emergenti.

High fructose corn syrup and diabetes prevalence: A global perspective
Michael I. Gorana, Stanley J. Ulijaszek and Emily E. Ventura
Global Public Health