Skip to content

Diabete No Grazie

Il rischio di diabete dipende dal lavoro? Sì, se si hanno abitudini di vita scorrette

Alcuni lavori sembrerebbero aumentare il rischio di diabete. Ma non tanto per il lavoro in sé, quanto per le non corrette abitudini di vita spesso assunte da operatori di alcune categorie professionali…
a cura di Lucia Briatore

Ci sono lavori che aumentano il rischio di avere il diabete? Sembrerebbe proprio di sì. In uno studio svedese pubblicato sulla rivista Diabetologia sono state studiate oltre 4 milioni di persone residenti in Svezia, analizzando le loro abitudini di vita e di lavoro e la storia della loro salute con particolare attenzione allo sviluppo di diabete mellito tipo 2.

I risultati mostrano che alcune tipologie di lavoro (autisti, operai in fabbrica, addetti alle pulizie) hanno un rischio tre volte superiore di sviluppare il diabete rispetto ai professori universitari e ai fisioterapisti. Ciò che emerge, tuttavia, è che l’aumentato rischio non dipende dal lavoro di per sé ma dal fatto che in alcune categorie professionali sono più frequenti abitudini di vita non corrette – come la sedentarietà, il fumo e il sovrappeso.

Il lavoro occupa gran parte della nostra giornata, ma non tutta. Evitare il fumo, il sovrappeso e far movimento nel tempo libero sono il miglior modo per essere più forti di un “lavoro a rischio” nella prevenzione del diabete.


Incidence and prevalence of type 2 diabetes by occupation: results from all Swedish employees
Diabetologia. Published online September 17, 2019