Skip to content

Diabete No Grazie

La combinazione di fattori legati allo stile di vita modifica il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 e modifica la prognosi in chi ne è affetto

Per diminuire il rischio di sviluppare il diabete di tipo 2 e modificare la prognosi in chi ne è affetto è più che mai necessario incoraggiare le persone a mantenere un peso corporeo ottimale, evitare il fumo e l’assunzione eccessiva di alcol, adottare una dieta sana e incrementare l’attività fisica.
a cura di Eugenio Alessi

 

Adottare uno stile di vita sano è universalmente raccomandato sia per la prevenzione sia per la gestione del diabete tipo 2. Un crescente numero di osservazioni riporta che la combinazione di fattori salutari legati allo stile di vita riduce il rischio di sviluppare il diabete tipo 2 e riduce la mortalità e il rischio cardiovascolare in chi ne è affetto.

È stato recentemente pubblicato sulla rivista Diabetologia uno studio che, per la prima volta, valuta quanto aderire a uno stile di vita salutare possa prevenire l’insorgenza del diabete e, in chi ne è affetto, migliorarne la prognosi.

I principali fattori presi in considerazione sono stati il fumo di sigaretta (che individualmente sembra incrementare il rischio di diabete), l’assunzione di alcol (che, al contrario, ma solo se moderata, sembrerebbe ridurlo), l’attività fisica, l’alimentazione e la presenza di sovrappeso/obesità (che individualmente sembra essere il fattore che più fortemente incrementa il rischio).

Sono stati analizzati dati riguardanti oltre 1 milione di persone per quanto riguarda l’incidenza del diabete e dati di oltre 34.000 persone per quanto riguarda la prognosi del diabete, prendendo in considerazione. combinazioni di almeno 3 fattori legati allo stile di vita.

Le persone con la combinazione più salutare di fattori avevano un rischio del 75% più basso di sviluppare diabete mellito di tipo 2 rispetto alle persone con stile di vita peggiore. L’associazione positiva era evidente anche in popolazioni con differenti caratteristiche iniziali, etnia e livello socioeconomico.

Fra gli individui affetti da diabete di tipo 2, chi aveva uno stile di vita più salutare aveva anche un rischio del 56% più basso di mortalità per tutte le cause, del 49% minore per mortalità cardiovascolare, del 31% più basso per mortalità per cancro e del 52% minore per eventi cardiovascolari.

In conclusione, adottare uno stile di vita salutare si associa a un rischio consistentemente più basso di sviluppare il diabete di tipo 2 e, nelle persone con diabete, a un più basso rischio di mortalità e di eventi cardiovascolari. Poiché nelle differenti popolazioni esaminate la percentuale di persone con stile di vita complessivamente salutare era moto bassa, sarebbe auspicabile promuovere un miglioramento globale dei comportamenti, anziché affrontare isolatamente ogni singolo fattore e ciò dovrebbe diventare una priorità nella gestione della salute pubblica per tutte le nazioni, indipendentemente dalle condizioni socioeconomiche locali.

A livello individuale, rimane comunque più che mai necessario incoraggiare le persone a mantenere un peso corporeo ottimale, evitare il fumo e l’assunzione eccessiva di alcol, adottare una dieta sana e incrementare l’attività fisica.


Combined lifestyle factors and risk of incident type 2 diabetes and prognosis among individuals with type 2 diabetes: a systematic review and meta-analysis of prospective cohor studies
Diabetologia 2019. Published online September 4