Skip to content

Veneto / Trentino Alto Adige

ANTONELLA SENESI
ULSS 4 Alto Vicentino, Schio (VI)
Cell.: 339-2759390
Email: antosen@libero.it

 

Contatti: info@infomedica.com

Antonella Senesi – Coinvolgere per costruire il futuro

Antonella Senesi, già vice, è il nuovo presidente della sezione regionale AMD del Veneto e del Trentino Alto Adige. Laureatasi a Firenze, specializzazione in Endocrinologia e malattie del metabolismo a Padova, dottorato di ricerca in fisiopatologia clinica sempre a Padova, dal febbraio 2013 presto servizio presso il centro antidiabetico dell’Ulss 4 Alto Vicentino in qualità di specialista ambulatoriale con incarico di endocrinologa, diabetologa e responsabile del centro per la prevenzione, diagnosi e cura del diede diabetico. Il suo mandato ce lo espone in modo chiaro e pragmatico, con la giusta dose di entusiasmo.

Presidente, quale la linea-guida del suo mandato?
Coinvolgere. Il coinvolgimento sarà il faro che guiderà la mia attività come presidente regionale di AMD Veneto e Trentino Alto Adige.

Chi e come?
Coinvolgere i nostri soci diabetologi rendendoli parte attiva in tutti gli eventi di aggiornamento e di formazione locale, anche attraverso un meticoloso e prezioso inserimento in qualità di relatori. Programmare e promuovere un progressivo inserimento nei gruppi di studio nazionale per una formazione permanente che sia di feedback a tutti gli altri soci. La formazione professionale deve diventare centrale nell’attività associativa e non solo sulle tematiche diabetologiche classiche o farmaceutiche, ma anche su argomenti più specifici come piede diabetico, innovazione, tecnologia. E non solo…

Cioè?
Coinvolgere nei nostri eventi le società scientifiche di altre specializzazioni per avere uno scambio di informazioni e di nozioni con professionalità che sono sempre più a noi vicine, e che ci permettono di ampliare l’approccio multidisciplinare che ormai è la base dell’assistenza al paziente….

Le istituzioni?
Dobbiamo coinvolgere gli organi istituzionali in un rapporto continuo di collaborazione, in cui la nostra associazione venga identificata come soggetto privilegiato per la programmazione o l’aggiornamento di nuove linee-guida al fine di dare ai pazienti tutte quelle risposte che, dall’eccellenza della sanità regionale, si possono ottenere.

Programma ambizioso…
Diciamo un passaggio a mio avviso fondamentale che ci dà anche la possibilità di valutare e di rivedere i percorsi assistenziali che, seppur presenti e delineati, non sono sempre seguiti, appropriati o sostenibili.

Sta delineando una presenza dell’AMD regionale molto forte…
Intendo condividere con AMD nazionale questo mio mandato: per una corretta e proficua continuità che dia nuovo impulso agli obiettivi dell’associazione mantenendo le peculiarità che le nostre regioni sanno mettere in campo.

Quale prospettive per il diabetologo regionale?
Dobbiamo valorizzare le nostre competenze e il nostro ruolo attraverso la diffusione di conoscenze e la condivisione di percorsi diagnostico-terapeutico-assistenziali per un’azione terapeutica sempre più efficace.

Dunque, un orizzonte chiaro?
L’obiettivo che mi prefiggo di raggiungere, alla fine del mio mandato, è poter guardare con più fiducia al futuro della nostra diabetologia regionale e della nostra associazione. Puntando su una crescente forza rappresentativa dei soci, sul loro impegno attivo, sulla loro presenza negli eventi e nelle sedi associative, sulla crescente valorizzazione della nostra specializzazione anche attraverso una nuova e preziosa collaborazione con le altre società scientifiche.


Archivio interviste presidenti »

Presidenza, Consiglio, Referenti

Presidente

Antonella Senesi – Schio (VI)
Cell.: 339-2759390
Email: antosen@libero.it

Consiglieri

Gemma Frigato – Adria (RO)
Cell. 328-9079006
Email: gemmafrigato@yahoo.it

Vera Frison – Cittadella (PD)
Cell. 349-4094542
Email: vera.frison@gmail.com

Sabina Marchetto – Ospedale San Camillo, Treviso
Cell. 348-3545178
Email: sabinamarchetto00@gmail.com

Tiziano Monauni – Bolzano
Email:
tiziano.monauni@sabes.it

Francesca Zambotti – Trento
Cell. 347-6234283
Email: francesca.zambotti@apss.tn.it

Milena Zanon – Portogruaro (VE)
Cell. 347-5720248
Email: mszanon@gmail.com

Tesoriere

Rachele Reitano – Vila Berica, Vicenza
Cell. 349-3161452
Email: rachelereitano@hotmail.com

Segretaria

Silvia Burlina
Cell.: 340-9164213
Email: silviaburlina@yahoo.it

Referente pagina web

Vera Frison
Email: vera.frison@gmail.com

BREVE STORIA DELL’AMD VENETO E TRENTINO ALTO ADIGE

La sezione nasce nel 1992 per la determinazione di 12 diabetologi, pur in un contesto regionale caratterizzato da una larga diffusione del modello assistenziale costituito da Centri Diabetologici in larghissima parte ospedalieri pubblici, alcuni strutturati come reparti autonomi, la maggior parte in funzione aggregata alle medicine generali. Nel Veneto esistono due forti poli universitari diabetologici Padova e Verona. Dal punto di vista amministrativo le due regioni sono rette da governi con statuti diversi, essendo l’Alto Adige ed il Trentino provincie autonome.

In presenza dell’allora Presidente nazionale AMD Prof. Carlo Coscelli, quel nucleo di diabetologi costituì il primo direttivo regionale, di cui fu Presidente il Dott. Ennio Scaldaferri. Si sono succeduti alla Presidenza il Dott. Angelo Boscolo Bariga, il Dott. Roberto Mingardi, il Dott. Gualtiero de Bigontina. La nostra sezione ha espresso un rappresentante presso l’attuale Consiglio direttivo nazionale nella persona di Roberto Mingardi. Oggi, a 10 anni di distanza, i Soci iscritti nella nostra sezione sono 120.

È nato in AMD Veneto, congiuntamente all’Emilia, quel movimento culturale per il miglioramento continuo della qualità, che così fortemente ha caratterizzato la storia recente di AMD, permeando di sé tutta l’attività della nostra associazione.

È stato ripreso un dialogo con l’istituzione regionale. Sono avvenuti una serie di contatti che dovrebbero contribuire, insieme alle altre forze unite per la causa dell’assistenza diabetologica, alla realizzazione di una legge regionale veneta di settore. La Provincia autonoma di Bolzano ha già legiferato in modo autonomo.

Oggi, l’applicazione del mandato nazionale, la promozione di occasioni d’incontro produce un’attività formativa ormai regolare e continuativa. La nostra sezione si avvale per la formazione di due soci iscritti all’albo dei formatori di AMD, la Dott.ssa Ivana Piva e il Dott. Gualtiero de Bigontina. Il Dott. Luciano Zenari e il Dott. Roberto Mingardi stanno compiendo il percorso formativo per diventare formatori AMD.

L’offerta formativa del 2003 comprendeva:

  • 3-4/4 Castelfranco: “Come faccio? Come fai? Come potremmo fare la consulenza diabetologica in ospedale”; residenziale per diabetologi.
  • 8/5 Lago di Caldaro: Incontro ETS per teams diabetologici.
  • 31-1/6 Cortina: Dobbiaco-Cortina, manifestazione in MTB per diabetici.
  • 5/6 Castelfranco, incontro ETS.
  • Data da definire, Milano, Corso base d’informatica per teams.
  • 17-18/10 Cortina, Congresso Regionale congiunto AMD-SID.

Prossimi congressi

25 novembre 2017 – Padova

CONVEGNO REGIONALE CONGIUNTO AMD-SID VENETO – TRENTINO ALTO ADIGE

Sede dell’evento:
Centro Culturale San Gaetano
Via Altinate, 71 – Padova

Segreteria Organizzativa
FMR s.r.l.
Via C. Cattaneo, 106 – 41126 Modena
Tel. 059-350201- Fax 059-2922506
Cell. 349-0725955 – E-mail: mroncaglia@fmrweb.it

Crediti ECM: 3,5


29-30 settembre 2017 – Castelnuovo del Garda (VR)

TRENTENNALE DELLA SCUOLA ENDOCRINO-METABOLICA DI VERONA

Sede dell’evento:
Parc Hotel Paradiso
Via Brolo 2/a – 37014 Castelnuovo del Garda (VR)

Promotore: AMD sez. Veneto e Trentino-Alto Adige

Provider ECM – ID Numero 979
e Segreteria Organizzativa
COGEST M. & C. Srl
Vicolo San Silvestro, 6 – 37122 VERONA
Tel. 045 597940 – Fax 045 597265
E-mail: cogest@cogest.info – www.cogest.info

Crediti ECM: 4,9

Scarica il programma


Congressi svolti

24 marzo 2017 – Vicenza

IL PIEDE DIABETICO TRA OSPEDALE E TERRITORIO

Orari e sede dell’evento:
dalle ore 15.45 alle ore 19.30
– Sala Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri, Contrà Paolo Lioy 13, Vicenza

Promotore: AMD sez. Veneto e Trentino-Alto Adige

Organizzazione tecnica:
SabiWork

Crediti ECM: in fase di definizione

Scarica il programma


4 febbraio 2017 – Mestre (Ai Pini Park Hotel)

IL DIABETOLOGO INCONTRA L’ANZIANO FRAGILE

  • Presentazione del corso, breve introduzione sui dati nazionali sull’anziano diabetico (Giuseppe Felace)
  • Lavoro di gruppo in plenaria: “Caso clinico interattivo” (Giuseppe Felace)
  • Come riconoscere e come “misurare” la fragilità. Gli strumenti della valutazione multidimensionale (Vincenzo Fiore)
  • Gli aspetti nutrizionali nel diabete nell’anziano fragile (Andrea Da Porto)
  • Lavoro di gruppo in plenaria: “Caso clinico interattivo” (Narciso Marin)
  • Presentazione in plenaria (Narciso Marin)
  • La prescrizione e l’uso dei farmaci nel paziente anziano fragile. I farmaci da evitare (Narciso Marin)

Scarica il programma

12 novembre 2016
Mestre
BW Plus Quid Hotel Venice Airport

BEN-ESSERE DEL TEAM DI TRANSIZIONE PER L’EMPOWERMENT DEL GIOVANE ADULTO CON DIABETE
Progetto GiADA

Tavola rotonda Appunti di viaggio: Le esperienze dei team (L. Tonutti, M.S. Zanon)

  • Il valore aggiunto delle nuove tecnologie per l’autocontrollo glicemico e la terapia insulinica: la relazione” (L. Tonutti, M.S. Zanon)
  • Il cambiamento dell’organizzazione come può influenzare la relazione di transizione (A. Ercoli)
  • Il Ben-Essere degli operatori del team della transizione (A. Ercoli)
  • La comunicazione nella relazione con il giovane adulto affetto da diabete, nella fase di transizione (A. Ercoli, L. Tonutti, M.S. Zanon)

20-21 maggio 2016
Trieste – STARHOTELS SAVOIA
EXCELSIOR PALACE AMD

LEGISLAZIONE SUL DIABETE: IL RAPPORTO DELLA DIABETOLOGIA CON LE ISTITUZIONI

Venerdì

  • Presentazione Progetto Dia-Int e update dei dati raccolti (N. Musacchio)
  • Rapporti con le Istituzioni e le Direzioni. Legislazioni regionali sul diabete (G. Santantonio)
  • Interventi preordinati sulle diverse Regioni: attività svolte, quadro legislativo regionale, suoi punti di forza e criticità
  • Regione Veneto/Trentino Alto Adige. Accenni alla legislazione dell’Emilia Romagna (G. Sartore, A. Senesi)
  • Regione Friuli Venezia Giulia. Accenni alla legislazione del Piemonte/Valle d’Aosta (P. Li Volsi, R. Assaloni)
  • Regione Calabria. Accenni alla legislazione della Sicilia (F. Castro, G. Armentano)
  • Regione Lazio. Accenni alla legislazione della Toscana e dell’Umbria (G. Santantonio, L. Morviducci)
  • Regione Puglia/Basilicata. Accenni alla legislazione della Campania (L. De Candia, P. Montedoro)
  • Regione Molise. Accenni alla legislazione dell’Abruzzo e delle Marche (A. Antonelli, S. Di Vincenzo)
  • Regioni Liguria, Lombardia e Sardegna (P. Ponzani, G. Guaita, L. Sciangula)

Sabato

  • Contestualizzazione (P. Ponzani)
  • Strategia di approccio alle Direzioni e alle Istituzioni
  • Restituzione in plenaria e discussione (G. Guaita e tutti)
  • La comunicazione efficace con l’Alta Direzione (I.M.A. Ramponi)
  • Role Playing: Incontro con il Direttore Generale

13 aprile 2016
Caorle (VE) – Scuola “F. Morvillo”
Associazione La Vita: Gioia di Vivere
Michela Dorigo CFP Lepido Rocco

“A TAVOLA SENZA PAURE”

L’evento è finalizzato alla conoscenza del diabete giovanile – diabete tipo 1 – e ha lo scopo di promuovere la diffusione di stili di vita, abitudini e scelte alimentari utili alla migliore gestione di malattie gravi quali il diabete tipo 1.

L’evento conclusivo del progetto consisterà in una GARA DI CUCINA A TEMA

9 aprile 2016
Padova – Hotel Crowne Plaza
AMD

LA DIABETOLOGIA TRA CONSUETUDINE ED INNOVAZIONE: VECCHIE TRAME E NUOVI FILI DI “TAILORED THERAPY”
I Seminario Macro Regione Veneto Friuli Venezia Giulia Trentino Alto Adige

I Sessione
Terapia basale e/o associazione con incretine
1° caso clinico a snodi decisionali Esercitazione interattiva

  • La basalizzazione precoce come valore aggiunto (L. Tonutti)
  • Basale ed incretinomimetici o basale e inibitori SGLT2? (S. Inchiostro)

II Sessione
Diabete di tipo 1
2° caso clinico a snodi decisionali Esercitazione interattiva

  • Gestire l’ipoglicemia e la variabilità glicemica nel diabete di tipo 1 (D. Bruttomesso)

III Sessione
Appropriatezza prescrittiva e responsabilità medico legale

  • L’iter registrativo del farmaco biotecnologico: da originatore a biosimilare (P. Minghetti)
  • Appropriatezza e rilevanza medico legale: ruoli e responsabilità (A. Raimondo)

Talk show: Farmaco-prescrizione doveri e limiti (B. Acone)

14 novembre 2015
Mestre
Best Western Plus Quid Hotel
Venice Airport
AMD Friuli Venezia Giulia OSDI AMD
Veneto Trentino Alto Adige

DALLA COSTRUZIONE DEL TEAM AL PERCORSO DI CURA APPROPRIATO PER LA TRANSIZIONE DEL GIOVANE ADOLESCENTE VERSO L’AMBULATORIO DIABETOLOGICO DELL’ADULTO

I Sessione

  • Relazione. Le “fragilità” del giovane adolescente con diabete (S. Cremaschi)
  • Relazione. “Gli obiettivi clinicitransitano”. L’appropriatezza della cura attraverso il Monitoraggio glicemico e la terapia personalizzata» (G. Zanette)
  • Relazione “Dall’ideale al reale: il percorso di cura della transizione» (L. Tonutti)

II Sessione

  • Lavoro in piccoli gruppi. “Il team scopre le sue risorse e traccia i percorsi di cura: strumenti e strategie” (L. Tonutti, P. Li Volsi, V. Toffoletti)
  • Dibattito generale in plenaria (Laura Tonutti, Milena Zanon)

III Sessione

  • Tavola rotonda: “Lo sviluppo di percorsi di cura per la transizione nella nostra realtà: esperienze a confronto” (B. Brunato, M. Lia, R. Muraro, A. Petrucco, L. Tonutti, M. Trombetta, M. Zanon)
  • Esercitazione interattiva in plenaria “Cosa posso fare… a casa mia: risorse ed attività per la transizione del giovane adolescente verso l’ambulatorio diabetologico dell’adulto” (L. Tonutti, M. Zanon)

6-7 novembre 2015
Trento – MuSe – Museo della Scienza
AMD Veneto Trentino Alto Adige SID
Veneto Trentino Alto Adige

CONGRESSO CONGIUNTO AMD SID VENETO TRENTINO ALTO ADIGE

Prima del Convegno, presso il Grand Hotel Trento, si svolgeranno 4 simposi

  • Informatizzazione in diabetologia (responsabili: A. Nogara – M. Orrasch)
  • La gestione dell’esordio del diabete: il team diabetologico (responsabili: A. Gallo – P. Gelisio)
  • Problemi aperti in ambito di nutrizione, integratori e diabete (responsabili: G. Sartore – D. Bruttomesso)
  • Diabete e sport (responsabili: C. Negri – M. Zanon)

Venerdì 6 novembre 2015
INAUGURAZIONE
LETTURE: Focus on cervello e diabete

  • Fisiopatologia (P. Moghetti)
  • I disturbi cognitivi nel paziente diabetico (V. Bulgari)

Sabato 7 novembre 2015
I SESSIONE Diabete e farmacologia

  • Il punto sui vecchi farmaci (G. Fadini)
  • Gli inibitori del SGLT-2 (M. Strazzabosco)
  • Le nuove insuline basali (A. Coracina)
  • I farmaci ad azione incretinica (V. Frison)
  • I farmaci biosimilari (U. Gallo)

II SESSIONE

  • Comunicazioni orali

III SESSIONE Problemi aperti in diabetologia

  • Quali raccomandazioni seguire nel GDM (A. Lapolla)
  • La neuropatia diabetica: dalle evidenze scientifiche alla pratica clinica (G. Bax)
  • Certificazioni medico-legali nel paziente diabetico (F. Calcaterra)

TAVOLA ROTONDA Veneto e Trentino Alto Adige, modelli sanitari a confronto

  • Il PDTA Veneto (MC. Ghiotto – L. Confortin)
  • Webcare: analisi dei costi, pregi e difetti (G. Scroccaro)
  • L’assistenza diabetologica nella provincia di Trento (S. Inchiostro)
  • L’assistenza diabetologica nella provincia di Bolzano (B. Fattor)
  • Ruolo dell’associazione dei pazienti (Presidenti delle Associazioni pazienti di Veneto, Trentino e Alto Adige)

9 maggio 2015
Arcugnano (VI)
Hotel Villa Michelangelo

CON I PIEDI IN MANO: DUBBI E CERTEZZE SUL PIEDE DIABETICO

I° SESSIONE: IL PIEDE NEL PAZIENTE DIABETICO

  • La cura del piede diabetico: dalla fantasia alla realtà (R. Mingardi)
  • Epidemiologia delle lesioni ulcerative al piede nel paziente diabetico: criteri di diagnosi differenziale (R. Gennaro)
  • L’importanza di un buon controllo glicometabolico nell’eziopatogenesi delle complicanze croniche del diabete ed il ruolo dei nuovi farmaci ipoglicemizzanti nella terapia per il diabete tipo 2 (V. Frison)
  • Quando l’ischemia e/o l’infezione sono tali da necessitare l’invio presso un centro di riferimento? Caratteristiche di un centro di I, II e III livello (A. Senesi)

II° SESSIONE PIEDE ISCHEMICO

  • Il corretto approccio diagnostico: la selezione dei paziente da inviare alla rivascolarizzazione e la terapia medica (A. Cogo)
  • Quale rivascolarizzazione? endovascolare, chirurgica e combinata (D. Milite, L. Steffanon)
  • Controllo del dolore nel piede ischemico (R. Pinali)

III° SESSIONE: PIEDE INFETTO

  • Quadri clinici e criteri diagnostici (C. Grigolo)
  • Quale terapia empirica? Antibiotici di scelta per una terapia mirata (M. Conti)

TAVOLA ROTONDA. Osteomielite nel piede diabetico – trattamento chirurgico vs terapia medica: pro e contro (A. Piaggesi, E. Brocco, R. da Ros, G. Clerici)

IV° SESSIONE: PIEDE NEUROPATICO

  • Le lesioni da sovraccarico: approccio alla diagnosi e successivo trattamento chirurgico (V. Deanesi)
  • Esiste una prevenzione? Il parere del podologo (V. Morsoletto)
  • Piede di Charcot (A. Volpe)

TAVOLA ROTONDA: QUALI MEDICAZIONI

  • Quali medicazioni dobbiamo avere necessariamente nel nostro ambulatorio? (K. Speese)
  • Le medicazioni avanzate sono veramente necessarie? Quali, quando e per quanto tempo? (V. Baggio)

7 febbraio 2015
Portogruaro (VE)
Istituto Vescovile “G. Marconi”

PROGETTO GIADA: IL GIOVANE ADOLESCENTE AFFETTO DA DIABETE NEL PERCORSO VERSO L’ETÀ ADULTA

Lettura magistrale
La transizione del giovane affetto da diabete dall’ambulatorio pediatrico a quello dell’adulto (C. Maffeis)

I SESSIONE

  • Epidemiologia del DMT1 (G. Zanette)
  • DTM1 e sindromi pluriendocrine (Corrado Betterle)

II SESSIONE

  • Le nuove tecnologie per l’automonitoraggio glicemico e la terapia insulinica per gli adolescenti e giovani adulti (G. Grassi)
  • Pancreas artificiale: presente e futuro (D. Bruttomesso, F. Boscari)

TAVOLA ROTONDA. Come costruire relazioni efficaci con il giovane affetto da diabete nel periodo della transizione

  • Il Pediatra: La preparazione del passaggio (M. Zanatta)
  • Il Diabetologo: L’attività fisica come strumento per la cura (R. Assaloni)
  • La Dietista: L’importanza dell’educazione alimentare in un percorso di autonomia (E. Nalon)
  • L’Infermiera: La ripresa educazionale nell’adolescente/giovane adulto con DM tipo 1 (M. Signorato)
  • Lo Psichiatra: I disturbi del comportamento alimentare nel giovane con DM tipo 1 (P. Salvo)
  • Il Formatore: Le competenze relazionali degli operatori sanitari nel team della transizione (A. Ercoli)
  • Come cambia il team da domani (L. Tonutti)
  • Presentazione progetto GiADA (M.S. Zanon)

17 gennaio 2015
Mestre – Novotel Venezia Mestre
Castellano
AMD

I PERCORSI ASSISTENZIALI OSPEDALE-TERRITORIO: CIRCOLO VIRTUOSO PER LA PERSONA CON DIABETE Workshop

  • Il profilo di cura del paziente diabetico ricoverato per un intervento chirurgico d’elezione (M.C. Ponziani)
  • Il profilo di cura del paziente diabetico in DEU (F. Chiaramonte)
  • Il profilo di cura del paziente diabetico ricoverato in Cardiologia (A. De Monte)
  • Appropriatezza Farmacologica: Position Statement AMD, SID, SIEDP sugli analoghi dell’insulina umana (F. Chiaramonte)
  • Il Vissuto del paziente (A. Botta)

TAVOLA ROTONDA. ”I percorsi in ospedale: esperienze a confronto”

  • Proposta di partecipazione al progetto di valutazione dell’applicazione dei profili nella propria realtà (F. Chiaramonte)