gennaio 11, 2017

L’aspirina è veramente utile nella prevenzione delle malattie cardiovascolari?

Studi condotti per molti anni e su decine di migliaia di pazienti indicano che è possibile ottenere una sostanziale riduzione del rischio di eventi cardio-vascolari acuti sia nel diabete di tipo 1 che di tipo 2 con l’assunzione sistematica di aspirina. Questo vale sia prima che dopo un primo episodio di infarto miocardico o di ictus.

Leggi

gennaio 11, 2017

Perché la persona con diabete deve tenere sotto controllo la pressione arteriosa?

Studi condotti per molti anni su grandi numeri di persone, con metodologie e risultati controllati e confermati ci permettono di affermare oltre ogni ragionevole dubbio che una ipertensione anche moderata rappresenta un serio rischio per il cuore. Rischio che si moltiplica se all’ipertensione si associa il diabete. Riportare a valori più bassi possibile la pressione arteriosa è quindi importantissimo ed è possibile.

Leggi

gennaio 11, 2017

Farmaci per la terapia dei fattori di rischio cardiovascolare

Si dice sempre che la persona con diabete non è malata, eppure molti quando vanno dal medico si vedono prescrivere molti farmaci contemporaneamente. Si tratta di una scelta scientificamente fondata o solo di una ecceso di zelo da parte del medico?

Leggi

gennaio 11, 2017

Perché la glicemia deve essere ben controllata nel diabete di tipo 2?

Studi condotti per molti anni su grandi numeri di persone, con metodologie e risultati controllati e confermati, ci permettono di affermare oltre ogni ragionevole dubbio alcuni concetti chiave. Ecco quelli che riguardano la necessità di mantenere la glicemia il più possibile vicina ai valori di chi non ha il diabete, salvo casi particolari in cui è necessario “personalizzare” l’obiettivo.

Leggi

gennaio 11, 2017

Prevenire e curare la nefropatia diabetica

La speranza di vita si allunga, il diabete esordisce – o viene diagnosticato – più precocemente. Complicanze che richiedono mediamente decenni per svilupparsi hanno quindi il tempo di arrecare danni agli organi. Nel caso della nefropatia diabetica l’estrema conseguenza è l’insufficienza renale terminale (ESRD), che richiede periodiche dialisi o un trapianto. Lunghi periodi di scompenso glicemico soprattutto se aggravati dall’ipertensione possono esserne la causa. Per fortuna la nefropatia si annuncia con larghissimo anticipo con la comparsa di piccole quantità di albumina nelle urine (microalbuminuria). Analizzando secondo i criteri della Evidence Based Medicine gli studi effettuati, è possibile identificare strategie per prevenire e contrastare l’evoluzione della nefropatia diabetica.

Leggi

gennaio 10, 2017 Riccardo Raneri

Prevenire il diabete di tipo 2 cambiando lo “stile di vita”

Studi condotti per molti anni su grandi numeri di persone, con metodologie e risultati controllati e confermati ci permettono di affermare oltre ogni ragionevole dubbio alcuni concetti-chiave. Ecco quelli che riguardano la possibilità di prevenire il diabete di tipo 2 intervenendo sullo stile di vita e in particolare rinunciando alla sedentarietà e migliorando le abitudini alimentari.

Leggi