Skip to content

Sicilia

ANTONIETTA COSTA
Diabetologia ASL 6 Palermo
Email: antonietta.costa@tiscali.it

Congressi e corsiArchivio

Contatti: info@infomedica.com

Antonietta Costa – Cerchiamo i giovani

La Sicilia ha trovato la strada appropriata per l’assistenza alla persona con diabete, ma ora occorre concentrarsi sulla prevenzione e l’attuale presidente regionale di AMD Antonietta Costa sa bene che per ripartire e migliorare il modello occorre l’azione comune di società scientifiche e associazioni di persone con diabete.

Secondo Antonietta Costa, dall’ottobre 2015 presidente della Sezione regionale AMD Sicilia, con la legge regionale 5 la Sicilia ha imboccato la strada giusta per l’assistenza alle persone affette da diabete in quanto basata sul chronic care model. “È una legge vincente”, commenta la diabetologa palermitana, “ma occorre lavorare molto sulla prevenzione della malattia e delle complicanze” e questo sarà uno dei nostri principali terreni di iniziativa. Vogliamo condividere strategie e percorsi, con tutti i protagonisti dell’assistenza al fine di ridurre la prevalenza del diabete nella nostra regione. La Sicilia, infatti, ha un numero di diabetici con una percentuale che supera il 5,8% della popolazione, contro una media nazionale – stando ai dati Istat del 2012 – del 5,5%, collocando l’isola al secondo posto tra le regioni per numero di diabetici. “Per fare prevenzione bisogna lavorare molto sullo stile di vita e riappropriarci del modello alimentare tipico della dieta mediterranea”, afferma Antonietta Costa.

La prevenzione al centro, quindi…
Diciamo che sarà il nostro ‘cavallo di battaglia’ e ci vedrà impegnati in stretta collaborazione con i MMG, nell’applicazione del Piano Regionale per la Prevenzione attraverso lo sviluppo di percorsi e strategie formative integrate volte a soggetti ad alto rischio di diabete al fine di adottare un corretto stile di vita.

Prevenzione e gestione del diabete sollecitano un ruolo attivo al paziente…
Certamente, è l’importantissima tematica dell’empowerment. In linea con quanto previsto dal Piano Nazionale per il Diabete è intenzione di questo CDR condividere con SIMG, SNAMID, OSDI e la Federazione Diabetici Sicilia, la formazione di Diabetologi, MMG e Infermieri con eventi ECM volti all’implementazione del lavoro in team all’integrazione dell’educazione terapeutica strutturata nei percorsi assistenziali. La buona cura del diabete infatti non può prescindere dal ruolo attivo della persona con diabete nel processo di cura ma, per arrivare all’empowerment della persona con diabete è necessario che ci sia un team empowered.

SID, SIMG, OSDI, SIEDP, associazioni… una sorta di Diabete Italia regionale?
Questa politica di integrazione e collaborazione già avviata dai past president Gioacchino Allotta e Biagio Nativo, è indispensabile per il dialogo con le istituzioni al fine di traslare nella realtà gli orientamenti strategici assistenziali previsti, nel Piano Nazionale per il Diabete, nel Piano Nazionale per la Prevenzione, nel Patto per la Salute e in altri documenti. Il fatto è che occorre una ‘spinta’ che sia credibile dal punto di vista scientifico e insieme rappresentativa. Il cambio della guardia al vertice dell’assessorato alla Salute e le incertezze sulla composizione e tenuta della Giunta, hanno interrotto l’ottimo lavoro svolto nei vari tavoli tecnici. Noi – e intendo dire noi società scientifiche d’intesa con le associazioni delle persone con diabete – appena possibile, vogliamo riprendere le fila del lavoro e fare in modo che l’implementazione della Legge 5 e del Piano Nazionale per il Diabete diventi una realtà concreta in tutta la regione. Per supportare questo obiettivo verrà ulteriormente incrementato il progetto ‘Il cittadino e le cure’. Il progetto itinerante per le province Siciliane che la nostra società assieme a Cittadinanza Attiva e alla Federazione Diabetici Sicilia, ha già avviato con il precedente Direttivo e che ha coinvolto tutti i protagonisti che a vario titolo si occupano di assistenza alla persona con diabete ha infatti mostrato l’importante vantaggio di potersi incontrare e confrontare.

Lei cita spesso SID: la collaborazione fra le due società scientifiche della diabetologia in questi anni è molto aumentata…
Sicuramente, in quest’ultimo anno sono stati attivati due gruppi di lavoro intersocietari: Diabete e gravidanza, Diabete e tecnologie. Con l’attuale presidente regionale SID, Antonino Di Benedetto, abbiamo già in cantiere due eventi formativi che saranno realizzati nei primi mesi del 2016. Inoltre, a partire dal 2016, i congressi regionali delle due società scientifiche, così come già avviene nelle altre regioni, saranno condivisi.

Avete varato sette gruppi di lavoro. Immagino anche per dare spazio e crescita a tutti i soci. Dopotutto AMD Sicilia è la seconda in Italia per numero di soci…
Esatto: abbiamo ben sette gruppi di lavoro: Piede diabetico, Diabete e rene, Diabete e gravidanza, Diabete e osteoporosi, DM1, Diabete e attività fisica, Educazione/formazione e gestione integrata. I gruppi, su mandato del Direttivo regionale avranno modo di coinvolgere attivamente un numero sempre maggiore di soci alla vita della società, diffondere e condividere le iniziative del Direttivo nazionale e dei gruppi societari ed intersocietari nazionali; consentire la collaborazione e l’integrazione con altre Società Regionali. Il 27 novembre 2015 a Caltanissetta si tiene un evento sugli Annali regionali AMD. Sarà una occasione importante di verifica degli obiettivi assistenziali messi in atto dalla diabetologia siciliana e di riflessione per eventuali interventi di miglioramento sulle criticità che potranno emergere dall’analisi dei dati. Nel febbraio 2016 organizzeremo un evento ECM intersocietario AMD-SID sul percorso integrato diabete e gravidanza. Inoltre stiamo già collaborando con il presidente nazionale Nicoletta Musacchio alla realizzazione del convegno nazionale della Fondazione AMD che si terrà nell’autunno del 2016 nella ‘nostra’ Palermo.

Presidenza, Consiglio, Referenti

Presidente

Antonietta Costa
Diabetologia ASL 6
Via Leonardo Da Vinci, 145 – 90145 Palermo
Cell. 3292922437
Email: antonietta.costa@tiscali.it

Vice presidente

Agatina Chiavetta – Ospedale Cannizzaro, Catania
Email: chiavetta@tin.it

Segretario

Salvo Corrao – Palermo
Cell. 3405907183
Email: s.corrao@tiscali.it

Consiglieri

Mariella Garofalo – Ospedale Cannizzaro, Catania
Email: garofalo.mariella@tiscali.net

Nuccio Lanfranchi – Milazzo
Email: fortulan@tiscali.it

Carlo Randazzo – Agrigento
Email: carlo.randazzo@tiscali.it

Giuseppe Smedile – Ospedale Papardo, Messina
Email: gisme58@virgilio.it

Giuseppina Smeraglia – Ospedale Albanese, Palermo
Email: pepe_@libero.it

Referente sito

Fortunato Lanfranchi
Email: fortulan@tiscali.it

BREVE STORIA DELL’AMD SICILIA

In fase di aggiornamento

Prossimi congressi

12-14 ottobre 2017 – Palermo

IL DIABETE: DALLA PRATICA QUOTIDIANA DEL CORRETTO STILE DI VITA AL PERCORSO CLINICO-TERAPEUTICO APPROPRIATO
2° CONGRESSO CONGIUNTO AMD-SID SICILIA

Orari e sede dell’evento:
– 12 ottobre: dalle ore 9.30 alle ore 13: manifestazione sportiva “Metti in moto la tua salute”; raduno e partenza Parco della Salute Foro Italico, arrivo Palazzo dei Normanni
– 12 ottobre: dalle ore 17 alle ore 19: cerimonia inaugurale Sala Mattarella (Sala Gialla), Palazzo dei Normanni
– 13-14 ottobre: lavori scientifici presso Hotel delle Palme

Promotori: AMD-SID Sicilia

Segreteria organizativa: AMD Sicilia

Crediti ECM: 8,4

Scarica il programma

20 maggio 2016
Trapani – Crystal Hotel
AMD Sezione Regionale Sicilia

UPDATE: DIABETE MELLITO TIPO 1

Presentazione del gruppo di lavoro sul “Diabete Mellito di tipo 1 e nuove tecnologie”
Presentazione agenda lavori (D. Greco)

I SESSIONE: Aspetti Clinici

  • I Dubbi diagnostici (DM1? DM2? LADA?): corretto approccio (R. Citarrella)
  • DM1 e comorbidità autoimmuni (D. Greco)
  • DM1 e vitamina D: quali correlazioni? (G. Smeraglia)
  • Transizione: tra teoria e pratica (D. Gioia)

II Sessione: Terapia

  • Potenziale impatto delle nuove insuline nella terapia del DM1 (D. Greco)
  • C’è spazio per i nuovi ipoglicemizzanti nella terapia del DM1? (R. Citarrella)
  • Staminali e trapianti: a che punto siamo? (A. Casu)

III Sessione: Monitoraggio in continuo del glucosio

  • Nuove Tecnologie per il monitoraggio del glucosio: Limiti e vantaggi (G. Smedile)
  • Uso del profilo glicemico ambulatoriale (AGP) nella pratica clinica (D. Greco)

IV Sessione: Parte Pratica

  • Esercitazione Pratica sull’ applicazione dei dispositivi di monitoraggio (M. Pisciotta)

2 aprile 2016
Messina – Hotel Europa AMD Sicilia
Gruppo di lavoro su
“Diabete mellito tipo 1
e nuove tecnologie”

WORKSHOP ON CSII THERAPY: CORSO TEORICO-PRATICO SULL’USO DEL MICROINFUSORE D’INSULINA E DEL MONITORAGGIO IN CONTINUO DEL GLUCOSIO
Percorso formativo sulle tecnologie applicate al diabete

Presentazione del Gruppo di Lavoro “Diabete Mellito Tipo I e nuove tecnologie”. Presentazione agenda dei lavori e degli obiettivi formativi (G. Smedile – D. Greco)

I Sessione: CSII (D. Greco)

  • Principi di funzionamento e criteri di arruolamento
  • Velocità basale. Boli normali e prolungati
  • Software di gestione dati

II Sessione: Conta dei carboidrati (G. Smeraglia)

  • Principi
  • Sessione pratica interattiva. Suddivisione dei discenti in due gruppi di lavoro. Dove sono i carboidrati
  • Pranzo interattivo. I partecipanti dovranno identificare il quantitativo di carboidrati e il tipo di bolo da utilizzare per esempi di pasti (M. Pisciotta, G. Smeraglia)

III Sessione: Gestione del quotidiano (G. Smedile)

  • Ottimizzazione della basale. Gestione di ipo e iperglicemie
  • Esercizio fisico e microinfusor
  • Gravidanza e microinfusore (D. Gioia)

IV Sessione: Monitoraggio in continuo del glucosio (F. Lombardo)

  • Principi di funzionamento e opportunità cliniche
  • SAP (Sensor Augmented Pump Therapy): i nuovi orizzonti
  • Discussione in plenaria
  • Take Home Message e Conclusioni (G. Smedile – D. Greco)

13 febbraio 2016
Siracusa – Hotel Parco delle Fontante
Responsabile sc.: Dott.ssa V. Sesta

DIABETE GESTAZIONALE
Corso intersocietario AMD-SID

Introduzione al corso (V. Sesta)

I Sessione

  • Linee guida intersocietarie e lo loro applicazione (N. Di Benedetto)
  • Programmare una gravidanza nella paziente diabetica e nell’obesa (D. Gioia)
  • Il ruolo del ginecologo nella gestione della gravida con diabete (N. Bucolo)

II Sessione

  • La terapia nel diabete gestazionale; importanza della cheto-acidosi (D. Mannino)
  • La paziente diabetica in gravidanza: uso del microinfusore e ruolo dell’autocontrollo (M. Rizzo)

Tavola rotonda

  • È possibile un percorso virtuoso territorio-ospedale? (S. Morgia, C. Marchese, L. Lo Presti)
  • Quali criticità?: il punto di vista del ginecologo (C.M. Russello), del Medico di Medicina Generale (G. Barone)

4 dicembre 2015
Palermo – Sede della Provincia

DOPO LA GIORNATA MONDIALE DEL DIABETE

  • Giornata Mondiale Diabete “Muovi i fili: l’inserimento del Bambino-adolescente diabetico a scuola”
  • La Giornata Mondiale del diabete e l’inserimento del Bambino con diabete a scuola (A. Costa, Presidente AMD Regione Sicilia)
  • Il Diabete tipo 1, infanto-giovanile in Sicilia (F. Cardella, SIED)
  • La ricerca diabetologia: progressi difficoltà e risultati a medio e lungo termine
  • Progressi delle Associazioni sui temi di interesse (M. Girone, Presidente Federazione Diabetici Sicilia)
  • Il ruolo di Cittadinanza Attiva (G. Greco)

8-9-10 ottobre 2015
Aci Castello (CT)
Sheraton Hotel Catania
AMD Sezione Sicilia

CONGRESSO REGIONALE AMD SICILIA 2015
Progetto Pro-App

Ι Sessione Diabete e appropriatezza nelle decisioni

  • Gli Algoritmi AMD per la qualità di cura nel diabete (A. Ceriello)
  • Appropriatezza terapeutica e fenotipi clinici diversi (M. Gallo)

IΙ Sessione Il piede infetto

  • Nuove frontiere del salvataggio dell’arto (A. Lo Presti)
  • Terapia antibiotica, resistenze e nuove opzioni (A. Chiavetta)
  • Studio epidemiologico sulle infezioni nel piede diabetico: “Progetto Sicilia” (E. De Feo)

IΙI Sessione Diabete e Topics

  • Luci ed ombre della terapia con incretine (S. Piro)
  • Gli inibitori del co-trasportatore SLGT2: l’utilizzo nel diabete di tipo II (L. Frittitta)
  • Disfunzione della sfera sessuale nel paziente diabetico e trattamento farmacologico (A. Calogero)
  • Diabete, Osteoporosi e vitamina D (D. Maugeri)
  • L’ipoglicemia: impatto clinico ed economico (V. Borzì)
  • Gli analoghi rapidi dell’insulina nel diabete mellito di tipo II: quando intensificare la cura (S. Genovese)
  • Terapia insulinica nel diabete mellito II. Appropriatezza e flessibilità (G. Sesti)

IV Sessione Le raccomandazioni SID-AMD degli standard italiani per la cura del diabete e la gestione in gravidanza

  • Novità introdotte dall’edizione 2014 degli standard di Cura AMD-SID per la gestione del diabete in gravidanza (A. Di Benedetto)
  • L’appropriata programmazione della gravidanza nella donna diabetica (M. Fulantelli)
  • La terapia insulinica in gravidanza (L. Sciacca)
  • Approccio terapeutico e nuove prospettive nel diabete gestazionale (D. Mannino)

V Sessione Educazione terapeutica strutturata e percorsi educativi

  • Educazione terapeutica strutturata e ruolo dell’automonitoraggio nella fenotipizzazione glicemica (N. Visalli)
  • Educazione terapeutica strutturata nella gestione della prevenzione primaria del piede diabetico (M. C. Cataldo)
  • Educazione terapeutica strutturata e counting dei carboidrati (L. Sciangula)
  • Piano nazionale per la prevenzione: l’Educazione Terapeutica Strutturata nei percorsi dei pazienti con malattia cronica (A. Costa)

VI Sessione Lo stile di vita migliore

  • Diabetes intelligent (N. Musacchio)
  • Lo stile di vita (interpretazione psicologica) (L. Indelicato)
  • Come motivare il diabetologo (M. Di Mauro)
  • Come motivare il diabetico ad una corretta alimentazione (S. Morabito)
  • Come prevenire e curare il diabete con l’attività fisica (G. Smedile)
  • Alimentazione nello sportivo (C. Venuti)
  • Il CRAMD Catania (15 anni d’esperienza) (C. D’Urso)
  • L’esperienza pratica nella persona anziana con diabete (C. Leotta)
  • Stile di vita e appropriatezza di setting (M. Manunta)