Skip to content

Campania


GEREMIA ROMANO
ASL Napoli 2 Nord –
Acerra (NA)
Email: geremia.romano@fastwenet.it

 

Contatti: info@infomedica.com

Geremia Romano – La prevenzione “al centro” e condivisa con le istituzioni

Geremia Romano, specialista diabetologo territoriale presso la Struttura Diabetologica Territoriale di Acerra dell’ASL Napoli 2 Nord, componente della commissione regionale per la diabetologia e del gruppo di lavoro per la rimodulazione delle modalità di concessione dei presidi diagnostici e terapeutici ai pazienti diabetici, dal giugno 2017 è il presidente della Sezione regionale Campania dell’AMD.

Presidente, qual è il quadro della situazione?
E’ presto dipinto: l’obesità colpisce quasi mezzo miliardo di persone nel mondo e rappresenta uno dei principali fattori di rischio per le cosiddette “malattie croniche non trasmissibili – diabete mellito, malattie cardiovascolari, malattie respiratorie, alcuni tumori, artrosi e osteoporosi –, responsabili dell’80% circa della mortalità precoce nel mondo. Ricordo che la prevalenza di diabete conosciuto in Italia, secondo i dati dell’osservatorio ARNO, è del 6,2% e varia da regione a regione. A questa percentuale, già di per sé importante, va aggiunto un altro 2% di persone con diabete non ancora diagnosticato o diagnosticato troppo tardi per poter evitare le invalidanti e costose complicanze croniche ad esso associate.

Secondo il rapporto Osserva Salute, negli ultimi vent’anni la mortalità per diabete e malattie cardiovascolari si è notevolmente ridotta su tutto il territorio nazionale, ma con un notevole divario nord-sud…
Purtroppo la Campania detiene il triste primato della più alta mortalità per malattie cardiovascolari e diabete nelle donne, mentre negli uomini è seconda solo alla Sicilia. Buona parte di tali sfavorevoli risultati sono spiegati dall’alta prevalenza di sovrappeso e obesità: gli studi di sorveglianza, Okkio e PASSI, hanno chiaramente dimostrato che un cittadino campano su due è affetto da sovrappeso o franca obesità indipendentemente dall’età.

Che cosa fare?
Per ridurre la mortalità e migliorare la salute delle persone con diabete è indispensabile migliorare il rispetto delle linee-guida diagnostico-terapeutiche, migliorare l’organizzazione delle cure territoriali ma soprattutto implementare campagne di prevenzione mirate alla promozione di stili di vita salutari attraverso azioni complessive. Azioni che intervengano sui fattori sociali, economici e ambientali.

Come?
A mio avviso sono auspicabile interventi il più possibile trasversali e intersettoriali. Con il coinvolgimento di molti altri soggetti istituzionali e della società civile: ministeri, comuni, regione, università, scuola fin dall’infanzia, associazioni professionali e di categoria, associazioni di consumatori, produttori di alimenti, pubblicitari, mass media, mondo dello sport…Così come peraltro da tempo raccomandato dall’Unione Europea e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

In concreto, per la Campania?
In Campania si punta all’ambizioso e meritevole obiettivo di una strategia globale. In cui i decisori istituzionali e gli operatori di sanità pubblica si facciano promotori di un’azione di advocacy in favore della salute in tutti i settori della società civile. Per la prevenzione del sovrappeso, dell’obesità e delle malattie metaboliche.

Quali dovrebbero essere gli obiettivi delle politiche intersettoriali per la prevenzione dell’obesità?
Anzitutto creare le condizioni per favorire scelte per una sana alimentazione e poi orientare le politiche a uno sviluppo dell’ambiente urbano che incoraggi l’attività fisica.

Nel prossimo biennio AMD Campania su che cosa punterà
Anzitutto su quanto appena elencato, proseguendo la politica già avviata e attuata dai mandati presidenziali precedenti. È mia intenzione mettere la prevenzione “al centro” e condividerla con le istituzioni.

Con quali azioni?
Primo: la continuazione del progetto AMD incontra la scuola: conoscere ed agire per prevenire le malattie metaboliche, elaborato e portato avanti nel corso dell’anno scolastico 2015-16. In questo anno scolastico promuoveremo non solo l’alfabetizzazione sanitaria, finalizzata a diffondere e promuovere la cultura degli stili di vita salutari in età scolare, ma indirizzandola anche ai docenti e alle famiglie.

Poi?
Secondo: la condivisione con i medici di medicina generale nella progettazione di percorsi informativi-formativi rivolti ai cittadini per la promozione del benessere e la cura della salute attraverso stili di vita corretti – sana alimentazione e adeguata attività fisica. Curando anche gli aspetti psicologici. Al fine di determinare maggiore consapevolezza e adesione a sani stili di vita da parte della popolazione tutta. In definitiva, utilizzare un approccio intersettoriale, trasversale, per promuovere scelte sane, attraenti e convenienti.

Nel suo messaggio di insediamento lei ha parlato anche di rapporto con le istituzioni…
E qui siamo al terzo punto: in condivisione con Regione e comuni, intendiamo incoraggiare sani stili di vita nelle città attraverso la progettazione urbana. Ovvero promuovendo la nascita e lo sviluppo della health city, cioè sviluppare opportunità per svolgere attività fisica nelle infrastrutture architettoniche e urbanistiche delle città, come per esempio lo sviluppo di percorsi ciclabili e la progettazione di aree all’aperto dove svolgere esercizio fisico e attività motoria. Utilizzare l’ambiente di lavoro come un’opportunità per promuovere programmi workplaces health promotion allo scopo di implementare l’attuazione di percorsi di tutela della salute dei lavoratori. A partire dall’adozione nelle mense aziendali di menù ispirati alla dieta mediterranea, passando dalla vendita di snack e bevande salutari tramite i distributori automatici, per finire all’organizzazione di spazi idonei allo svolgimento di attività fisica.

Presidente, un messaggio da portare a casa?
Mi ripeto: in un’epoca nella quale la disponibilità di nuovi farmaci, sia orali sia iniettivi, efficaci, sicuri e che offrono anche importanti azioni complementari di calo ponderale e del rischio cardiovascolare, il mio augurio, condiviso con il Direttivo e con tutti i soci campani, è quello di valorizzare sempre più e meglio e concretamente il concetto di prevenzione. La quale, con le modificazioni dello stile di vita, rimane sempre lo strumento più efficace e sicuro per fronteggiare in maniera vincente l’obesità, il diabete e le malattie ad esse correlate.


Archivio interviste presidenti »

Presidenza, Consiglio, Referenti

Presidente

Geremia Romano
ASL Napoli 2 Nord – Acerra (NA)
Email: geremia.romano@fastwebnet.it
.it

Presidente eletto

Stefano De Riu
Spec. convenzionato ASL NA1 Centro DS33, ASL SA – Nocera inferiore (SA)
Email: essederiu@libero.it

Consiglieri

Antonio Bova
Resp. poliambulatorio “C. Battisti”, resp. ambulatorio Diabetologia ASL Napoli 1 Centro DS 31 – Napoli
Email: antoniobova01@gmail.com

Diego Carleo
Polo Diabetologico di Casoria – Asl Napoli 2 Nord – Napoli
Email: diego.carleo@libero.it

Maria Rosaria Improta
Centro AID – Torre Annunziata (NA)
Email: improtasaria@libero.it

Ada Maffettone
Unità Metabolica, UOC Medicina a Indirizzo Cardiovascolare e Dismetabolico, AORN Ospedali dei Colli, Napoli
Email: ada.maffettone@ospedalideicolli.it

Giuseppe Memoli
Centro Antidiabete “San Luca” – Ariano Irpino (AV)
Email: memolig@libero.it

Segretaria

Annamelia Turco
Centro antidiabetico SPES srl – Napoli
Email: annaamelia1979@gmail.com

Referente
pagina web

Sara Colarusso
Diabetologa Centro AID Gammacord – Benevento
Email: sara.colarusso@libero.it

BREVE STORIA DELL’AMD CAMPANIA

Sezione istituita nel 1990 a Caserta in occasione del 1° Incontro Regionale

Presidenti pregressi:

1) Mariano Agrusta

2) Sandro Gentile

3) Gerardo Corigliano

4) Salvatore Turco

5) Dionisio Pascucci

6) Vincenzo Armentano

7) Pasqualino Calatola

8) Nicoletta De Rosa

9) Andrea Perrelli

10) Amodio Botta

11) Ernesto Rossi

Presidente attuale:

Geremia Romano

Prossimi congressi

28 ottobre 2017 – Piano di Sorrento (NA)

DIABETE MELLITO E SUE COMPLICANZE

Orari e sede dell’evento:
– dalle ore 8 alle ore 15.30
– Villa Fondi De Sangro, via Ripa di Cassano, 26-34

Promotore: AMD Campania

Segreteria organizzativa:
WE Congress
Via Fuorimura 20
80067 Sorrento (NA)
Tel. +0818071981 – Fax +08119721015
Email: info@wecongress.it

Crediti ECM: 6

Scarica il programma


21 ottobre 2017 – Ariano Irpino (AV)

DIABETE E GRAVIDANZA

Orari e sede dell’evento:
– dalle ore 8 alle ore 19
– Aula Magna Presidio Ospedaliero “Sant’Ottone Frangipane”

Promotore: AMD Campania

Segreteria organizzativa:
Delos Communication
P.co Comola Ricci, 98 – 80122 Napoli
Tel +0817142129 – Fax +0817141472
Email: info@deloscommunication.it

Crediti ECM: 8

Scarica il programma

Congressi svolti

16-17 giugno 2017 – San Marco Evangelista (CE)

RIUNIONE ANNUALE CONGIUNTA AMD-SID 2017

Orari e sede dell’evento:
– 16 giugno: dalle ore 8.30 alle ore 16.45; 17 giungo: dalle ore 8.30 alle ore 13.30
– Grand Hotel Vanvitelli – viale Carlo III – San Marco Evangelista (CE)

Promotori: AMD-SID Campania

Segreteria organizzativa:
Delos Communication srl
Parco Comola Ricci 98 – 80122 Napoli
Email: info@deloscommunication.it

Crediti ECM: 6,3


5-6 maggio 2017 – Capaccio (SA)

ALLA RICERCA DI UN PERCORSO CONDIVISO NELLA TERAPIA DEL DIABETE MELLITO – VI anno
Convegno dedicato ai Gruppi di lavoro della AMD-Regione Campania

Orari e sede dell’evento:
– venerdì: dalle ore 9 alle ore 19; sabato dalle ore 9 alle ore 14
– Centro Congressi Hotel Ariston – Capaccio (SA)

Promotore: AMD Campania

Segreteria organizzativa:
Eubea
email: info@eubea.it

Crediti ECM: 11,6

Scarica il programma


7-8 aprile 2017 – Benevento

CORSO AVANZATO DI FORMAZIONE IN METODOLOGIA DELLA RICERCA CLINICA E DELLA COMUNICAZIONE SCIENTIFICA

Orari e sede dell’evento:
– venerdì: dalle ore 14 alle ore 19.30; sabato dalle ore 9.15 alle ore 13
– Hotel Villa Traiano – Viale dei Rettori, 9 – Benevento

Promotore: AMD Campania

Segreteria organizzativa:
Teorema Consulting & Co
email: info@teoremaconsulting.it

Crediti ECM: 9,7

Scarica il programma | Scarica la scheda di iscrizione


27 giugno 2016

Napoli – Sede Provinciale Federfarma
AMD Federfarma

GESTIONE INTEGRATA DELLA PERSONA CON DIABETE: QUALI BENEFICI
Progetto formativo AMD-FEDERFARMA

• Presentazione del Progetto formativo (Vincenzo Guardasole)
• Benefici dell’educazione alla persona con diabete (Emilia Maglione)
• Corretto utilizzo dei presidi per diabetici: riflessione sull’evoluzione tecnologica (Angelo Foglia)
• Autocontrollo della glicemia: monitoraggio e condivisione dei dati (Geremia Romano)
• Terapia iniettiva: nuovo documento di consenso (Diego Carleo)


23 giugno 2016

Avellino – Grand Hotel Irpinia
AMD Sezione regionale Campania

GRUPPI DI LAVORO AMD REGIONE CAMPANIA
Riunione di riorganizzazione

• Introduzione (E. Rossi – G. Romano)
• La nuova organizzazione dei Gruppi di Lavoro AMD (A. Foglia – E. Guardasole)
• Discussione interattiva
• Riunione dei singoli Gruppi
• Comunicazioni dei coordinatori dei Gruppi di lavoro neocostituiti
• Conclusioni (E. Rossi – G. Romano)


22 aprile 2016

Napoli – Montespina Park Hotel
SID AMD
RIUNIONE ANNUALE CONGIUNTA SID-AMD 2016

I SESSIONE
Le ipoglicemie

• Etiologia e fisiopatologia (Brunella Capaldo)
• Farmaci ed ipoglicemia (Teresa Salvatore)
• Impatto clinico-economico delle ipoglicemia (Ciro Iovine)
Discussione interattiva
Discussant: Elisa Del Vecchio, Stefano Masi, Emilia Martedì, Nicolangelo Iazzetta
Lettura Magistrale
Diabete mellito 2.0: il difficile equilibrio tra innovazione, sostenibilità e antichi problemi (Sandro Gentile)

II SESSIONE
Le complicanze croniche: parliamone…

• Si può ridurre l’incidenza delle amputazioni maggiori nel piede diabetico? (Cesare Miranda)
• Come si può ridurre il rischio di dialisi nel paziente diabetico? (Luca De Nicola)
• Diabete e malattie parodontali (Luca Ramaglia)
Discussione interattiva
Discussant: Maurizio Gicchino, Maria Ida Maiorino, Gabriella Nosso, Ornella Romano
Lettura Magistrale
Dalla cellula endoteliale alla malattia cardiovascolare (Gian Paolo Fadini)

III SESSIONE
Effetti extraglicemici del GLP-1

• Regolazione del peso corporeo: effetti sul SNC (Raffaele Napoli)
• Effetti sul Sistema Cardiovascolare (Luigi Laviola)
• Safety (Dario Giugliano)
Discussione interattivaDiscussant: Gelsomina Capuano, Ornella Carbonara, Marco Piscopo, Antonio Bova
Sessione Comunicazioni orali

IV SESSIONE
Lo stato dell’arte nell’assistenza diabetologica in Italia ed in Campania

• Assistenza diabetologica in Italia: il rapporto ARNO (Olga Vaccaro)
• La diabetologia in Campania: i dati Saniarp (Michele G. Tari)
Discussione interattiva
Discussant: Rita Acampora, Diego Carleo, Luigi Lucibelli, Anna Amelia Turco


16 aprile 2016

Napoli – Città della Scienza
AMD – Sezione Regione Campania
AMD INCONTRA LA SCUOLA. CONOSCERE E AGIRE PER PREVENIRE LE MALATTIE METABOLICHE


18-19 marzo 2016

Vietri Sul Mare (SA) – Lloyd’s Baia Hotel
LA DIABETOLOGIA TERRITORIALE: QUALE OBIETTIVO? UN VIAGGIO TRA SCELTE APPROPRIATE E DIFENSIVE

VENERDÌ 18 MARZO 2016
I SESSIONE – Un nuovo sguardo al rene
• Iperuricemia fra attesa e trattamento farmacologico (L.Luzi)
• Come, quando e perché monitorare GFR e albuminuria nel paziente diabetico (L. De Nicola)
• Il rene nuovo organo bersaglio della terapia: SGLT-2 Inhibitors (G. Riccardi)
• LETTURA. La terapia insulinica: le necessità ancora non soddisfatte e le prospettive future (D. Giugliano)

II SESSIONE – Appropriatezza della “spesa” terapeutica
• L’evoluzione della dieta mediterranea: il piatto mediterraneo (K. Esposito)
• Diabetologi: curare o risparmiare (S. Masi)

III SESSIONE – Appropriatezza prescrittiva
• L’autocontrollo glicemico: personalizzazione tra appropriatezza prescrittiva e tagli della spesa (S.Gentile)
• GLP-1 RA e DPP-IV Inhibitors: la scelta si allarga: ma quali sono i fenotipi idonei? (R. Napoli)

SABATO 19 MARZO 2016
• LETTURA. Alterazioni del turnover del tessuto adiposo e lipotossicità (F. Giorgino)

IV SESSIONE – Attenzione al paziente anziano!
• Valutare adeguatamente l’anziano diabetico in ambulatorio: un processo fattibile (M. Boemi)
• Problematiche con la polifarmacoterapia nell’anziano (M. A. Pellegrini)
• La terapia insulinica nel paziente anziano (Giuseppe Felace)
• DISCUSSIONE. Lettura a due voci: il boomerang dell’appropriatezza
• Appropriatezza e rilevanza medico-legale: ruoli e responsabilità (A.Raimondo)
• Appropriatezza e spending review (N. Cartabbellotta)

V SESSIONE – Focus sulla medicina del lavoro
• Effetto crono-biologico dei farmaci antidiabetici e rischio di ipoglicemia: up-to-date (E. Orsi)
• Le complicanze croniche del diabete: possibili limitazioni e rischi per il lavoratore diabetico (A. Branchi)
• Idoneità al lavoro nel soggetto diabetico tra norme giuridiche e complicanze neuropatiche (G. Bax)
• Linee guida internazionali sul lavoratore diabetico e soggetto turnista con diabete (L. Vigna)
• Uso delle armi e guida professionale: quali problematiche? (A. Todaro)
• Lavori in altezza, lavori ad alte/basse temperature, lavoro ad alto impegno fisico: quali problematiche? (I.Restelli)
• Tavola Rotonda con gli esperti (confronto alla pari) Punti di vista a confronto:
Il punto di vista dei diabetologi: E. Orsi, A. Branchi, G.Bax, F. Bellavere, G. Romano, A. Foglia, G. Memoli, C. Lambiase
Il punto di vista dei medici del lavoro: L. Vigna, A. Todaro, I. Restelli, P. Benevento


11-12 dicembre 2015

AMD CAMPANIA
LE SFIDE E I TRAGUARDI NELL’APPROCCIO ALLE MODIFICHE DEGLI STILI DI VITA: QUALI EXPERTISES PER I TEAM DIABETOLOGICI
AMD Campania 2015: terzo corso di formazione per team diabetologici

PROGRAMMA 11 DICEMBRE
I Sessione. L’attività fisica come risorsa terapeutica per la cura del diabete
• Ruolo dell’esercizio fisico nella persona con diabete: dalla fisiologia ai benefici psicofisici
• La Prescrizione dell’esercizio fisico nella persona con diabete
• Strategie motivazionali e comunicazione efficace per la prescrizione dell’esercizio fisico

II sessione. Aspetti pratici dell’attività fisica
• I rischi dell’esercizio fisico
• Diabete ed esercizio fisico. Aspetti legali e certificativi
• Discussione Generale
• Lavori di gruppo. Esercizio fisico come risorsa terapeutica nella pratica ambulatoriale:casi clinici
• Presentazione in plenaria dei lavori di gruppo e discussione generale

PROGRAMMA 12 DICEMBRE
• Contestualizzazione
Approccio al diabeso
• Perché cambiare life-style? Il ruolo del diabetologo ed il metodo corretto per approcciare il Diabeso
• Perché,come e quando cambiare o adottare una dieta: il counseling motivazionale

Confronto tra diete
• Le principali diete (ipoglucidica/ipolipidica/iperproteica)
• Indice glicemico e carico glicemico… contano! Diete a scambio
• Conta calorie e counting carboidrati
• Discussione generale

Farmaci e nutraceutici: quando dieta e life-style non bastano più
• Durability e safety cardiovascolare
• I nutraceutici possono dare una mano?

Sicurezza ed appropriatezza degli alimenti
• Sicurezza ed appropriatezza degli alimenti: leggiamo le etichette con l’esperto

ROLE PLAYING
• Perché cambiare life-style?
• Perché, come e quando cambiare o adottare una dieta?
• Come personalizzare l’esercizio fisico: le possibili scelte
• La prescrizione dell’attività fisica nella nostra realtà: quali traguardi

ROLE PLAYING: Presentazione in plenaria


27-28 novembre 2015

Capaccio (SA) – Centro Congressi Hotel Ariston
AMD
ALLA RICERCA DI UN PERCORSO CONDIVISO NELLA TERAPIA DEL DIABETE MELLITO

I SESSIONE – Gruppo diabete ed assistenza ospedaliera
• Il trattamento della coronaropatia nel paziente diabetico: cosa è utile sapere per il diabetologo (M. Rinaldi)
• L’esperienza della formulazione, distribuzione e implementazione dei protocolli per il trattamento del diabete in ospedale in Campania (A. Maffettone)

II SESSIONE – Gruppo fenotipizzazione e appropriatezza
• L’introduzione delle nuove classi di ipoglicemizzanti ha modificato il nostro modo di fenotipizzare i pazienti diabetici? (E. Maglione)
• Appropriatezza clinica: “Now more than ever” (M. Piscopo)

III SESSIONE – I giovani diabetologi (under 35 anni)
• Caso clinico su diabete instabile “Quella strana iperglicemia della signora maria” (F. Lo Calzo)
• Caso clinico su obestià “Il diabeso nel labirinto delle diete” (O. Romano)

IV SESSIONE – Hot topics in diabetologia
• Diabete e vitamina D: stato dell’arte (M. Agrusta)
• Cosa deve conoscere il diabetologo dell’antiaggregazione e/o anticoagulazione nel paziente diabetico? (P. Calabrò)

V SESSIONE – Gruppo diabete ed attività fisica
• Dal modulo di prescrizione alla realizzazione condivisa del programma strutturato di attività fisica: metodiche di allenamento nelle persone con diabete mellito tipo 2 (P. Auletta, P. D’Andretta, C. De Fazio, S. Forte)
• Come personalizzare la gestione del diabete in corso di attività fisica: il ruolo degli strumenti della tecnologia oggi (A. Foglia, C. Giordano, V. Guardasole)
• Ruolo del Team diabetologico nella prescrizione terapeutica appropriata dell’attività motoria: le esperienze territoriali (G. Corigliano, G. Liguori)

VI SESSIONE – Gruppo diabete e tecnologie
• Tecnologia applicata al diabete: review della letteratura (V. Di Blasi)
• Glucometri: nuova normativa ISO 15197:2013 (G. Memoli)

VII SESSIONE – Gruppo diabesità
• Dietoterapia del diabete e dell’obesità: cosa insegnare veramente ai nostri pazienti, come sfatare i miti e i luoghi comuni (G. Saldalamacchia)
• I nuovi farmaci per il trattamento dell’obesità: attese e speranze (A. Bova)

VIII SESSIONE – Progettualità future, gruppi di lavoro e nuove proposte
• Discussione interattiva sulle tematiche della giornata


21 novembre 2015

Cava dei Tirreni (SA) – Marte Mediateca
AMD
DIMAGRIRE… MANGIANDO

• Dieta è sempre sinonimo di privazioni e frustrazione? (L. Improta)
• Coloriamo la tavola… mangiamo seguendo le stagioni (U. Amelia)
• Quali e quanti lipidi in una dieta equilibrata? (M.Renis)
Consigli nutrizionali per l’adolescente sovrappeso-obeso (G. Iacomino)
• Il corretto uso di farmaci e nutraceutici (A. Bova)
• Impariamo a scegliere: la cucina virtuale e lo chef ci aiutano a preparare un pasto gustoso e sano (D. Oliva)


23 – 24 ottobre 2015

Ercolano (NA) – Miglio D’Oro Park Hotel
DIABETE IN OSPEDALE E TECNOLOGIE NEL DIABETE MELLITO

AMD Campania: secondo evento team diabetologici

PROGRAMMA 23 OTTOBRE:
Prima sessione
• Introduzione: Il progetto informatico “Protocolli di trattamento del diabete in ospedale in Campania”
• 1° Caso Clinico: Paziente critico con Iperglicemia
• 2° Caso Clinico: Il paziente diabetico da sottoporre a procedura chirurgica

Seconda sessione
• Lettura: I compiti e l’organizzazione di una unità operativa diabetologica in ospedale
• 3° Caso Clinico: Il Paziente Iperglicemico in nutrizione artificiale
• 4° Caso Clinico: La dimissione del paziente neodiagnosticato
• Conclusione: Il futuro del progetto “Diabete in Ospedale in Campania”

PROGRAMMA 24 OTTOBRE:
Prima sessione
• Informatizzazione ed educazione: autocontrollo, ipoglicemie, terapia
• Educazione alimentare e counting dei carboidrati: uso delle app e calcolatori di bolo
• Elaborazione dei dati informatizzati: indicatori di processo ed elaborazione dei risultati

Seconda sessione
• Analisi dei dati nella terapia con microinfusore: real time e retrospettiva, piattaforme per lo scarico
• Novità in tema di terapia con microinfusori: uso in sap e gestione delle ipoglicemie: la via verso il pancreas artificiale

Terza sessione
• Esercitazioni
• Gestione della CCI: ruolo del diabetologo dell’infermiere e dei consulenti
Esercizi nell’educazione alimentare:
• Calcolare il fattore di correzione
• Calcolare il rapporto insulina carboidrati
• Diario alimentare: esercizi di compilazione
• Come applicare e scaricare i dati di un cgm
• Come impostare un microinfusore: basale-boli-boli speciali


16 ottobre 2015

Napoli – Palazzo S. Giacomo
AMD Campania
AMD INCONTRA LA SCUOLA CONOSCERE E AGIRE PER PREVENIRE LE MALATTIE METABOLICHE
Cura e prevenzione delle malattie metaboliche.

I SESSIONE
• L’esperto introduce e presenta: ‘Adolescenti e corretta alimentazione’ (K. Esposito, M. R. Improta)
• L’esperto introduce e presenta: ‘Adolescenti e attività fisica’ (R. Canonico, S. Colarusso)
• L’esperto introduce e presenta: ‘Adolescenti e prevenzione delle malattie metaboliche’ (G. Riccardi, E. Maglione)

II SESSIONE
• Dalla prevenzione alla terapia farmacologica del diabete (L. Lucibelli)

III SESSIONE
• Le nostre aspettative (P. Vitiello)

Presentazione dell’approfondimento progettuale (V. Guardasole, M. Parillo, G. Romano)


12-13 ottobre 2015

Napoli – Circolo Canottieri
AMD SID
L’ATTIVITÀ FISICA COME STRUMENTO DI SALUTE NEL DIABETE MELLITO
MEDISPORT 2015

12 ottobre
1° torneo di tennis per medici, diabetologi e persone con diabete
Tavola rotonda: Obesità, sedentarietà e attività fisica: il ruolo chiave dell’educazione e dell’informazione. Quali le strategie per migliorare gli stili di vita.

13 ottobre 2015
I Sessione: Diabete ed attività fisica: prevenzione e cura
• Il ruolo dell’esercizio fisico nelle malattie croniche non trasmissibili: lo stato dell’arte (S. Balducci)
• Strategie d’implementazione per la prevenzione e la cura del diabete e obesità (F. Strollo)
• Motivare le persone con diabete a migliorare gli stili di vita (S. De Riu)

II Sessione: Un’appropriata prescrizione dell’attività fisica: il razionale dell’esercizio fisico strutturato
• Personalizzazione della prescrizione dell’esercizio fisico e dell’autocontrollo nella persona con diabete (G. Corigliano)
• Gestione personalizzata del diabete: Utilizzo della tecnologia nella terapia insulinica del paziente diabetico durante l’attività fisica (G. Annuzzi)
• I fabbisogni nutrizionali nella persona con diabete che pratica attività sportiva (R. Giacco)

III Sessione: Lo Sport e la medicina: cosa dobbiamo conoscere
• Traumatologia sportiva (R. Canonico)
• L’arte del doping nello sport (E. Rossi)
• Occlusione, postura e performance sportiva (A. Michelotti)

IV Sessione. L’attività fisica in legalità
• Certificazione di idoneità sportiva per le persone con diabete (B. Della Pietra)
• Certificazione di idoneità sportiva per le persone con diabete (B. Della Pietra)
• Attività fisica in sicurezza (M. Monda)
• Discussione interattiva.


10 ottobre 2015

AMD Campania/SIMG Campania
TELEDIABELOGANDO
Incontro di startup

• Introduzione al progetto (M. Riccio)
• Il progetto nelle sue varie fasi (G. Di Giovanni)
• Ruolo del MMG (U. De Camillis)
• Alimentazione (D. Carleo)
• L’attività fisica (A. Luciano)
• La gestione dell’autocontrollo (G. Memoli)
• La raccolta degli indicatori clinici ed i questionari (M. Riccio)
• Gli aspetti tecnici ed organizzativi (F. Mantova per Graficamente Srl)


3 ottobre 2015

Sorrento – Azienda Autonoma di Soggiorno di Sorrento – S. Agnello
AMD Campania
LUI, LEI E… IL DIABETE
Disfunzioni sessuali nel diabete mellito

I Sessione
• Disfunzioni sessuali femminili: dalla diagnosi alla terapia (K. Esposito)
• Diabete, sindrome metabolica e disfunzioni sessuali (A. Botta)
• Anziano e sessualità (A. Perrelli)

II Sessione
• Psiche e disfunzioni sessuali nella persona con diabete (M. Di Tuoro)
• Nuovo inibitore altamente selettivo delle PDE5 (E. Casoli)

III Sessione
• Tavola rotonda. Le disfunzioni sessuali: il problema è parlarne! (E. Rossi – C.F. Sasso)


24 settembre 2015

Napoli – Policlinico Federico II
Gruppo di Studio interassociativo Tecnologie e Diabete Regione Campania
MICROINFUSORI IN CAMPANIA – II EDIZIONE
Corso provinciale itinerante sulla terapia con microinfusore

I SESSIONE
Selezione del candidato a CSII
• Microinfusori: parte generale (G. Annuzzi)
• CSII versus MDI: vantaggi e svantaggi (G. Memoli)
• Selezione del candidato alla CSII (A. Foglia)

II SESSIONE
Parte pratica: Conosciamo i microinfusori

III SESSIONE
Gestione del post-impianto
• Basali e boli (V. Di Blasi)
• Gestione iperglicemie ed ipoglicemie, sito d’infusione e materiali di consumo (S. Cocozza)
• Calcolo dei CHO e calcolatore di bolo (G. Clemente)
• Monitoraggio continuo (M. Schettino)
• Discussione: Richiesta di Modifica della prescrivibilità dei microinfusori e creazione di una rete di assistenza territoriale alla gestione delle tecnologie
• Discussione interattiva. Discussant: Il Gruppo Tecnologie e Diabete


9 luglio 2015

località Boscofangone, Nola – Napoli – Holiday Inn – Vulcano Buono
AMD Gruppo di lavoro regionale Diabete e Attività Fisica
PERCORSI EDUCAZIONALI IN TEMA DI DIABETE E ATTIVITÀ FISICA: DALLE CONVERSATION MAP AL CONVERSATION STARTER

• Brevi cenni introduttivi e obiettivi dell’incontro (M. Agrusta)
• Risultati della Survey su utilizzo Conversation Map in Campania (M. Ciotola)
• Percorsi prescrittivi dell’attività fisica per la scrivania del diabetologo (S. Colarusso)
• Dalla conversation maps al conversation starters (N. Visalli)
• Esercitazioni di gruppo
• Conversation map: dieta e attività fisica (Tutor: G. Corigliano, L. Lucibelli, A. Luciano)
• Conversation starters: apportare sani cambiamenti dello stile di vita (Tutor: N. Visalli, M. Ciotola)


28 giugno 2015

Telese Terme (BN) – Centro Congressi – Sala Goccioloni
Gruppo di Studio Attività Fisica GISED
CORRIREGIONE

• Presentazione dell’evento e saluti istituzionali (S. Colarusso, E. Rossi; F. C. Sasso, A. Botta, P. Carofano; G. Ventucci, S. Gensini)
• Fisiopatologia dell’attività fisica (P. D’Andretta)
• Ruolo dell’educazione terapeutica nella attività fisica (M. Ciotola)
• Attività fisica come cura del diabete mellito (N. Iazzetta)
• Il ruolo, l’importanza e l’educazione all’autocontrollo (M.Conte – Discussant: S. Masi, F.Lo Calzo)
TAVOLA ROTONDA. Malattia diabetica: punti di vista a confronto
• Counseling:come aiutare il paziente a curarsi (N. Visalli)
• Importanza dell’autocontrollo e della’attività fisica nella cura delle malattie croniche (S.Colarusso – Discussant: P.Cardinale, R. D’Arco)
Sessione interattiva con i pazienti (M. Ciotola, A. Giammarco)


26-27 giugno 2015

Avellino – Hotel De la Ville
AMD
DIABETE E ALTRE STORIE
Corso di Formazione per team diabetologici

Presentazione del Corso e brevi cenni introduttivi (E. Rossi)

I SESSIONE
• Appropriatezza del rapporto insulina/CHO (Vittoria Ricciardiello)
• L’Appropriatezza Prescrittiva (Geremia Romano)
• Dal diabetologo al cardiochirurgo: appropriatezza del percorso clinico (Giuseppe Di Giovanni)

II SESSIONE
• L’Autocontrollo glicemico: percorso di cura (Ettore Petraroli)
Lavoro di Gruppo (Tutor: M. R. Improta, F. De Lillo, D. Carleo, F. Loffredo)

III SESSIONE
• Diabete e tumori (Clemente Gennaro)
• Diabete e Oral Care (Giuseppina Guarino)
• Disturbi cognitivi dell’anziano (A. Lanzilli)
Lavori di gruppo (Tutor: E. Petraroli, L. Longo, C. Aragiusto, N. Di Palma)
• Effetti della radiofrequenza non ablativa sull’ottimizzazione dei parametri glicometabolici (Gianluca Russo)
• Una complicanza negletta della terapia insulinica (Sandro Gentile)


25 maggio 2015

Napoli – Centro Direzionale Isola F 9
ArSan AMD e SID
DIABETOLOGIA IN CAMPANIA

• L’assistenza diabetologica in Campania (D. Giugliano)
• Diabete in Ospedale (A. Botta)
• Protocolli di assistenza ospedaliera per la cura del diabete mellito (A. Maffettone)
• Epidemiologia e costi del Diabete: un progetto per la Campania (S. Caropreso, A. Storlazzi, P. Adinolfi)
• Conclusioni (A. Botta, A. Montemarano)


13-16 maggio 2015

Genova – Centro Congressi Magazzini del Cotone
AMD
L’EVOLUZIONE DELLA DIABETOLOGIA ALLA LUCE DEL PIANO NAZIONALE DIABETE
XX Congresso nazionale AMD 2015

13 maggio
Simposio istituzionale
Il problema diabete in Italia: dalle proposte alle possibili soluzioni
• Il nuovo ruolo della Medicina Generale (C. Cricelli)
• La geomedicina: risposta pratica al problema diabete in Italia (C. Montaldo)
• Terapie innovative: la posizione AIFA (L. Pani)
• La voce/punto di vista di AMD (A. Aiello, L. Sciangula)

14 maggio
Joint Meeting with IDF and IDF Europe
• The burden of diabetes in the world: the need for a comprehensive approach. The IDF view and action (S. M. Sadikot)
• The burden of diabetes in Europe: the need for a comprehensive approach. The IDF Europe view and action (S. Karadeniz)
• The European Joint Action CHRODIS (J. Riese)
• The European Joint Action CHRODIS: the role of Italy (M. Maggini)

Nutrizione enterale e parenterale nel diabete
• Iperglicemia e ipoglicemia in corso di nutrizione artificiale (G. Fatati)
• Gli obiettivi nutrizionali e glicometabolici in corso di nutrizione artificiale (M. Parillo)
• La terapia insulinica in corso di nutrizione parenterale (C. Tubili)
• La terapia insulinica in corso di nutrizione enterale (F. Tomasi)

Equivalenza ed efficacia comparativa dei farmaci generici
• Dall’Evidence-Based Medicine alle valutazioni sull’equivalenza, all’efficacia comparativa (G. F. Gensini)
• Linee guida come strategia per la dimostrazione di equivalenza: l’esperienza della Regione Veneto (C. Roni)
• Valutazione dell’efficacia relativa dei medicinali tramite l’analisi decisionale a criteri multipli: l’esperienza della Regione Lombardia (M. Tringali)
• Equivalenza ed efficacia comparativa: il punto di vista del farmacologo (A. Genazzani)

Il paziente anziano: oltre gli obiettivi glicemici
• Il paziente diabetico fragile: chi è e quali sono i suoi bisogni (G. Felace)
• Valutare l’anziano nell’ambulatorio diabetologico (V. Fiore)

Diabete nelle popolazioni migranti
• La salute dei nuovi cittadini: una prossima frontiera per gli specialisti (P. A. Modesti)
• Gestione del diabete durante il Ramadan (N. Visalli)

Automonitoraggio della glicemia oggi
• Valore dell’automonitoraggio strutturato: evidenze (A. Girelli)
• Automonitoraggio quale strumento per l’appropriatezza terapeutica (M. Gallo)
• Nuove tecnologie (P. Di Bartolo)
• Qualità della nuova tecnologia (A. Ozzello)

Dalle differenze di genere alle pari opportunità
• Gender medicine: a task for the third millennium (G. Baggio)
• Prediabetes-Diabetes and its complications: sex and gender matter! (A. Kautzky-Willer)
• Differenze di genere tra diabete di tipo 1 e diabete di tipo 2 negli annali AMD (Valeria Manicardi)
• La contraccezione nella donna diabetica: il documento AMD-SIC (A. Napoli)

Educazione: sfida di una cura moderna ed appropriata
• Monitorare la reale applicazione dell’educazione terapeutica strutturata in Italia: i dati dell’indagine conoscitiva (L. Cipolloni, A. Lai)
• Registrare l’appropriatezza degli interventi sia professionali e organizzativi: il modulo educativo (N. Visalli)
• La comunicazione. Spazio webGISED sui siti AMD e SID (M. Ciotola)
• Centralità della persona con diabete in condizioni di “fragilità” T.B.D.
• Educare ad una maternità consapevole: appropriatezza di un percorso educativo per la donna con diabete (G. Careddu)
• Promozione dell’empowerment del paziente nel proprio contesto sociale: diabete e relazioni transculturali (S. Casucci)
• La prescrizione dell’attività fisica negoziata, partecipata e strutturata: il progetto Corriregione (E. Rossi)

15 maggio
La medicina del benessere: tutta un’altra sanità
• La felicità nell’organizzazione: perché no in Sanità (A. Ercoli)
• La voce degli operatori: i risultati di BRAIN&DIA e i risultati dello studio. Il ruolo delle emozioni in diabetologia (A. Pellegrini)
• Filmato: Il punto di vista di una direzione illuminata.
Il benessere dell’operatore sanitario: una scelta respons-abile (V. Cortese)

Nuove terapie farmacologiche e insuliniche
Dibattito. C’è bisogno di nuove insuline a più lunga durata d’azione? (Sì: D. Giugliano; No: G. Bolli)
Dibattito. Basal bolus o Insulina long acting + GLP-1RA? (Basal bolus: D. Cucinotta; Insulina long acting + GLP-1RA: A. Ceriello)

Organizzazione: come deve attrezzarsi ed evolvere la diabetologia per uniformarsi agli indirizzi del PND
• Il PND: il punto di vista del diabetologo (U. Valentini)
• Dalle idee alla pratica: come organizzare il sistema, dalle cure primarie ai servizi specialistici (M. F. Mulas)
• I sistemi organizzativi aziendali dei SSR in Italia. Il peso dell’organizzazione (A. Onnis)
• La DIABETES INTELLIGENCE AMD: un modello di Business Intelligence per la valutazione delle attività diabetologiche (N. Musacchio)

Appropriatezza e sicurezza della terapia insulinica in ospedale
• Appropriatezza della terapia insulinica: devices e farmaci (R. Assaloni)
• Appropriatezza del trattamento insulinico alla dimissione: scelte prescrittive (C. Suraci)
• Rischi e sicurezza della terapia insulinica in ospedale: update su norme e procedure (A. Battista)
• Presentazione del documento AMD-OSDI su sicurezza e appropriatezza in ospedale sulla terapia insulinica (G. Lo Grasso)

Il “biologico” in diabetologia. Nuove prospettive da terapie con anticorpi monoclonali e biosimilari
• I biosimilari dell’insulina (P. L. Canonico)
• L’uso dei biologici nell’edema maculare del diabetico (G. Calabria)
• Anticorpi monoclonali nell’ipercolesterolemia (C. B. Giorda)
• Uso degli anticorpi monoclonali nelle nefropatia diabetica (L. De Nicola)

Fibrillazione atriale
• Le aritmie nel paziente diabetico (M. Zoni Berisso)
• La cardiomiopatia (A. Avogaro)
Dibattito. La TAO nella FA non valvolare: cumadinici o nuovi anticoagulanti? (Cumadinici: A. Maggioni; NAO: G. Agnelli)

16 maggio
Nuove frontiere tecnologiche di cura – viaggio verso il pancreas artificiale
• Benefici della tecnologia nel diabete tipo 2: efficacia e sicurezza della terapia con microinfusore (T. Battelino)
• Le soluzioni tecnologiche per la pratica clinica: i sensori di rilevazione glicemica non invasivi e microinfusori di nuova generazione, i-port (G. Grassi)
• Pancreas artificiale: un futuro che diventa sempre più vicino (D. Bruttomesso)
• Il trapianto di isole di Langerhans: nuovi protocolli, sviluppi futuri (P. Marchetti)

Nuovi orizzonti: la cirrosi epatica complicanza del diabete?
• Il punto attuale sui dati epidemiologici di epatopatia e diabete (G. Zoppini)
• Grasso epatico e sviluppo di complicanze nel DM2 (G. Perseghin)
• La NAFLD nel DM1 e DM2 negli Annali AMD (G. Forlani)
• Approccio clinico alla diagnosi e alla terapia del paziente con DM2 e NAFLD o altra epatopatia (R. Manti)


17-18 aprile 2015

Vietri sul Mare (Sa) – Lloyd’s Baia Hotel
AMD – Gruppo Diabete e Tumori AIOM – Associazione Italiana di Oncologia Medica IRPPS – Istituto di Ricerche sulla Popolazione e Politiche Sociali
DIABETOLOGIA E ONCOLOGIA SI INCONTRANO IN UN MODELLO A RETE: L’UNIONE FA LA FORZA

Venerdì, 17 aprile 2015
TAVOLA ROTONDA. Perché questo Progetto… perché insieme… verso quale obiettivo? (Enrico Barbato, Gennaro Clemente, Sandro Gentile, Dario Giugliano, Gabriele Riccardi, Ernesto Rossi, Clementina Savastano)

I SESSIONE
• Diabete e tumori: una comune origine legata agli stili di vita? (Salvatore Panico)
• Terapie antidiabetiche e rischio di neoplasie (Marco Gallo)
• Terapia nutrizionale nel paziente oncologico con diabete (Rosalba Giacco)
• Discussione con gli Esperti
• Freccia di processo e contratto d’aula (Mariano Agrusta, Luigi Gentile)
Lavoro a piccoli gruppi. Criticità e risorse nella gestione della terapia del paziente diabetico con patologia neoplastica

II SESSIONE
• Il diabete metasteroideo: una problematica di non facile gestione (Katherine Esposito)
• Gli schemi terapeutici ipoglicemizzanti nel paziente diabetico con patologia neoplastica: quali e quando? (Raffaele Napoli)
Lavoro a piccoli gruppi. Esigenze assistenziali del paziente oncologico con iperglicemia

Sabato, 18 aprile 2015
III SESSIONE
• Terapia antitumorale e diabete (Rossella Lauria)
• Lavoro a piccoli gruppi. Modello organizzativo di gestione dei problemi metabolici nel paziente oncologico

IV SESSIONE
• Cancer survivors: nuova categoria a rischio cardiometabolico (Roberto Bianco)
Lavoro a piccoli gruppi. Prevenzione e assistenza nei cancer survivors


10-11 aprile 2015

Ercolano (NA) – Miglio d’Oro Park Hotel
L’EVOLUZIONE DELLA CURA DELLA PERSONA CON DIABETE
Riunione annuale congiunta AMD-SID

• Lettura Magistrale
Appropriatezza e sicurezza nella terapia ipoglicemizzante per il paziente, per il diabetologo e per l’organizzazione

I SESSIONE: Terapia del diabete, tra passato e futuro
• Le Glifozine: nuovo modello terapeutico
• Inibitori DPP-IV: efficacia e sicurezza
• Nuove Insuline: perché sono necessarie?
• Analoghi GLP-1

• Lettura Magistrale
Strategie terapeutiche per il diabete tipo 2: un difficile equilibrio tra esperienza e innovazione

II sessione: Comunicazioni

III Sessione: Quando l’autoimmunità non è sola…
• Obesità nel diabete tipo 1: dalla fisiopatologia alla terapia
• Autoimmunità nel tipo 2
• Diabete e celiachia

• Lettura Magistrale
Un viaggio nella dieta mediterranea

IV Sessione: Cura e nuove tecnologie
• Dal microinfusore all’ansa chiusa
• Variabilità glicemica e automonitoraggio

Premio Pilato: Presentazione del lavoro vincitore e premiazione

Lettura finale
La cura giusta della persona con diabete tra disease ed illness
Proclamazione degli Eletti e del nuovo direttivo AMD Campania


26 marzo 2015

Vietri sul Mare (Sa) – Lloyd’s Baia Hotel
Gruppo di Studio interassociativo Tecnologie e Diabete Regione Campania

MICROINFUSORI IN CAMPANIA
Corso provinciale itinerante sulla terapia con microinfusore, 1a Edizione

I SESSIONE
Selezione del candidato a CSII
• Microinfusori: parte generale (G. Annuzzi)
• CSII versus MDI: vantaggi e svantaggi (G. Memoli)
• Selezione del candidato alla CSII (A. Foglia)

II SESSIONE
Gestione del post impianto
• Basali e boli (V. Di Blasi)
• Gestione iperglicemie e ipoglicemie, sito d’infusione e materiali di consumo (S. Cocozza)
• Calcolo dei CHO e calcolatore di bolo (G. Clemente)
• Monitoraggio in continuo e materiale di consumo (R. Fresa)

III SESSIONE
Costruiamo insieme un percorso.
Percorso di addestramento all’impianto in una struttura di riferimento, creazione di una rete di assistenza territoriale alla gestione delle tecnologie.

11-12 novembre 2017, Napoli

GIORNATA MONDIALE DEL DIABETE 2017 – PREVENZIONE? TUTTI CONVOCATI!

È questo lo slogan col quale si aprirà il Villaggio della Salute che si terrà in piazza Municipio di Napoli nei giorni 11-12 novembre 2017 nell’ambito della Giornata Mondiale del Diabete. Una grande opportunità per check-up gratuiti associati a colloqui con esperti del settore che si prenderanno cura a 360 gradi di tutti gli aspetti del diabete e delle sue temute complicanze.

  • Sabato 11 novembre
    Ore 9: cerimonia di apertura dell’evento al Maschio Angioino
    Ore 10.30: apertura nel Villaggio della Salute in piazza Municipio
    Attività: prevenzione primaria e secondaria – premiazione delle scuole
  • Domenica 12 novembre
    Ore 9-13: Villaggio della Salute in piazza Municipio, continuazione attività della giornata precedente

Scarica la documentazione e il programma